Pubblicato: Mer, Dicembre 04, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Basket, gli Azzurri con sindrome di Down campioni del mondo

Basket, gli Azzurri con sindrome di Down campioni del mondo

Emanuele Venuti era già un campione quando si è aggregato alla società civitanovese, Andrea Rebichini e Alessandro Greco si sono messi in luce grazie al lavoro delll'Anthropos in collaborazione con la Virtus Rossella Basket e lo sponsor Moretti srl.

È finito ad Asuncion, in Paraguay, il sogno mondiale della Nazionale italiana di beach soccer che, ieri sera, ha perso la massima competizione organizzata dalla Fifa proprio all'ultimo, in finale col Portogallo. Nel terzo tempo i lusitani prendono il largo andando a bersaglio con Jordan e Leo Martins, ma l'Italia non molla, accorcia con Ramacciotti e Gentilini e si porta sul 3-5, ma poi ancora Jordan dà la sicurezza della vittoria al Portogallo.

More news: Misure salva-Stati, scontro aperto tra Conte e Salvini

Gori ha sbagliato un rigore nel momento clou del match ma si laurea comunque capocannoniere del torneo con 16 gol. Le condizioni meteo sfavorevoli, si giocava sotto un nubifragio, hanno reso tutto ancora più epico e la battaglia è stata vinta soltanto ai supplementari. Per l'Italia, invece, la seconda finale mondiale persa: il nostro palmares si ferma alle vittorie dell'Euro Beach Soccer League nel 2005 e nel 2018, mentre ai Mondiali abbiamo come migliori risultati due secondi posti (2008 e 2019). In semifinale gli azzurri hanno superato la Russia per 8-7 dopo una partita combattuta e giocata in condizioni meteorologiche difficili.

Con loro può cingere al collo l'argento mondiale anche Marcello Percia Montani. "Fiero di essere italiano".

Come questo: