Pubblicato: Mar, Novembre 12, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Violenze e scontri ferito un altro ragazzo

Violenze e scontri ferito un altro ragazzo

Il primo morto delle proteste che stanno sconvolgendo Hong Kong. Da quanto si vede dai filmati postati sui social e dalle informazioni diffuse dai media locali, entrambi sono stati trasportati in ospedale: erano coscienti. Il ragazzo ferito, ora è in condizioni critiche.

Violenti scontri nella mattina di Hong Kong tra polizia e manifestanti, impegnati a bloccare la circolazione stradale: almeno due persone sarebbero state ferite da colpi di pistola sparati dagli agenti a Sai Wan Ho.

More news: Smartphone Xiaomi da 108 MP in Esclusiva su Gearbest

Il proiettile, rimosso dall'intervento chirurgico, avrebbe colpito il rene destro e il fegato del giovane. La fermata della metropolitana nel distretto di Sha Tin, nel nordest, è stata chiusa dopo che i manifestanti hanno rotto le finestre e danneggiato una macchinetta per i biglietti. Cinque giorni fa il politico pro-Pechino Junius Ho, noto per le sue uscite provocatorie, è stato attaccato da un uomo con un coltello, riportando ferite superficiali.

Anche 'KW' ha espresso sostegno alla polizia nell'applicazione rigorosa della legge e ha auspicato che Safeguard Hong Kong possa organizzare più attività, in modo che la maggioranza silenziosa possa esprimersi. Le tensioni a Hong Kong sono tornate a infiammarsi dopo la notizia della morte di uno studente di ventidue anni, venerdì scorso, caduto da un parcheggio sopra-elevato nella notte tra domenica e lunedì scorsi, mentre era in corso un'operazione di dispersione della folla da parte della polizia. In alcuni gruppi della protesta è già apparso il presunto nome del poliziotto che ha sparato oggi insieme a quello dei suoi familiari, una pratica nota come "doxxing".

Come questo: