Pubblicato: Mer, Novembre 06, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Razzismo: Verona, per Castellini niente stadio fino al 2030

Razzismo: Verona, per Castellini niente stadio fino al 2030

Quest'ultimo è il capoultras che ha innescato una dura polemica nei confronti di Mario Balotelli, accusato di "non essere comunque italiano" per via del colore della sua pelle.

"Hellas Verona FC comunica di aver adottato nei confronti del Signor Luca Castellini una misura interdittiva che, proporzionata alla gravità dei fatti, alla luce di quanto previsto dagli artt". Lo comunica l'Hellas Verona, che gli contesta la violazione del codice comportamentale per "considerazioni ed espressioni gravemente contrarie a quelle che contraddistinguono i principi etici ed i valori del nostro Club". In attesa dell'apertura di un tavolo tra Figc e governo per inasprire le sanzioni connesse alle manifestazioni razziste e discriminatorie, l'Hellas Verona si è messo a disposizione della Questura per individuare gli autori dei buu a Balotelli. Ad aggravare la posizione di Castellini sono state anche altre dichiarazioni che hanno caratterizzato il botta e risposta a distanza con Balotelli. Il giudice ha preso questa decisione dopo aver letto il referto arbitrale e la relazione della procura federale dove viene riferito che "al 9° del secondo tempo il direttore di gara era costretto a interrompere il gioco, per circa 3 minuti, poiché il calciatore Mario Balotelli era oggetto di cori di discriminazione razziale da parte di alcuni tifosi della Soc. Hellas Verona posizionati nel settore denominato 'poltrone est'".

More news: Napoli in ritiro, Ancelotti: "Non sono d'accordo con la scelta della società"

Come aveva giustificato quei buuu nei confronti dell'attaccante? "Ce l'abbiamo anche noi un negro in squadra, che ha segnato ieri", sarebbe la conferma, "e tutta Verona gli ha battuto le mani". "Questo è folklore, si ferma tutto lì". Comprese le frasi inneggianti a Hitler considerate semplice "goliardia".

Come questo: