Pubblicato: Gio, Ottobre 24, 2019
Medicina | Di Gottardo Magnano

Meningite Toscana 2019: infezione a Prato, sintomi e contagio

Meningite Toscana 2019: infezione a Prato, sintomi e contagio

La donna, di 64 anni, si era recata, secondo quanto ha spiegato l'Asl, al pronto soccorso di Prato in preda alla febbre alta, che le causava malori.

Ricoverata da ieri per una infezione da meningite meningococco, una donna di 64 anni è deceduta stamattina all'ospedale di Prato.

More news: Gp Giappone, Marquez in pole, decima stagionale

Ennesimo caso mortale di meningite. In base alle prima informazioni trapelate, fino al giorno precedente la 64enne era in buone condizioni di salute. La donna è risultata non vaccinata contro la meningite sia di tipo B che di tipo C. L'ospedale, sottolinea la Asl, ha richiesto il riscontro diagnostico. La notizia del decesso è arrivata qualche minuto dopo le 14 di oggi, mercoledì 23 Ottobre 2019. Dei 21 decessi 7 sono avvenuti nel 2015 (6 C, 1 B) e altrettanti, tutti per l'infezione di tipo C, nel 2016: nessun caso nel 2017, tre invece per meningite C nel 2018, 4 quest'anno di cui 2 di tipo C, 1 di B, 1 di W. Riguardo a Prato, dal 2015 ad oggi i casi di meningite sono stati 10 (3 nel 2015 per C, 5 nel 2016 per C, 1 nel 2017 e nessun caso nel 2018) e quello di oggi a Prato è il primo caso dall'inizio dell'anno. Nelle prossime ore l'intervento di prevenzione potrebbe esser esteso a una cerchia più ampia di contatti personali dato che, da informazioni raccolte dall'Asl Toscana Centro, la donna avrebbe continuato a lavorare sino a lunedì sera e quindi maggiore è, presumibilmente, il numero delle persone con cui potrebbe essere venuta a contatto. La campagna è stata prorogata più volte.

Come questo: