Pubblicato: Mar, Ottobre 15, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Catalogna: attesa per oggi sentenza su leader separatisti

Catalogna: attesa per oggi sentenza su leader separatisti

Il Barcellona scende in campo contro le condanne decise dalla Corte suprema spagnola nei confronti di 12 leader indipendentisti catalani. La Germania - dove l'ex presidente del governo catalano era stato arrestato - si era rifiutata di estradarlo in Spagna per rispondere al reato di ribellione, per il quale rischiava fino a 25 anni di carcere.

L'organizzazione indipendentista catalana Omnium ha promesso nuove battaglie: "È un attacco frontale ai diritti fondamentali di Cuixart e degli altri imputati, nonché la criminalizzazione del diritto alla protesta pacifica per tutti i cittadini spagnoli". Una barbarie. Ora più che mai, al vostro fianco e a quello delle vostre famiglie. Altri 3 sono stati condannati solo per disobbedienza e non finiranno in carcere. Con Puigdemont sono sei i leader catalani rifugiati all'estero. Lo ha detto il leader catalano Carles Puigdemont in diretta Facebook da Waterloo, in Belgio. La sentenza non ha riconosciuto colpevoli i componenti del movimento separatista per i disordini che accompagnarono e seguirono l'esito del referendum tra il settembre e l'ottobre del 2017 ma li ritiene responsabili di aver ostacolato l'applicazione della legge: il referendum che chiedeva la secessione della Catalogna è sempre stato ritenuto dal governo di Madrid contrario alla costituzione spagnola. "La pena preventiva non ha aiutato a risolvere il conflitto, non lo farà la pena detentiva inflitta ora, perché la prigione non è la soluzione - scrive il club blaugrana di Messi e compagni in un comunicato -". La società chiede ai leader politici di condurre un processo di negoziazione che dovrebbe consentire la liberazione di leader civili e politici condannati.

More news: "Chiedeva foto hot alle fan", Clizia Incorvaia contro l'ex Francesco Sarcina

Dal carcere, Junqueras ha inviato una lettera ai simpatizzanti del suo partito, Sinistra Repubblicana di Catalogna: "L'indipendenza oggi è più che mai necessaria per poter vivere in una società più libera, più giusta e più democratica".

Come questo: