Pubblicato: Dom, Ottobre 13, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Di Maio e l’ultimo affondo a Salvini dopo le critiche della Lega

Di Maio e l’ultimo affondo a Salvini dopo le critiche della Lega

Agenpress - "Il tempo è galantuomo sempre".

Se in Umbria alle elezioni regionali la Lega "non vince ma stravince poi la uso in Parlamento per guardare in faccia Di Maio, Conte, Renzi e Zingaretti". "E' una terra stupenda - ha affermato - sarebbe difficile scegliere uno dei 92 comuni, sono uno piu' bello dell' altro". "O è abbastanza confuso o non ha la coscienza a posto".

"E' un voto degli umbri per umbri": lo ha ribadito Matteo Salvini a Perugia per un'iniziativa di sostegno alla candidata del centro destra alla presidenza della Regione Donatella Tesei. "Penso che sulla Russia finirà in un nulla di fatto".

More news: Quella volta che Elton John fu a 24 ore dalla morte

La Lega ha anche depositato in Parlamento la richiesta che Conte faccia chiarezza sugli scambi avvenuti tra il ministro della Giustizia americano e i nostri 007.

Una linea che però non viene condivisa da Luigi Di Maio, che parlando dalla Farnesina replica: "Salvini faceva gli show in tv, io mi sto impegnando silenziosamente a fare le cose". E aggiunge che mentre prima il Premier chiedeva chiarezza a lui, adesso il popolo chiede che da lui venga fatta luce sulla vicenda.

Tutto questo ritengo sia non solo molto positivo ma emblematico di quello che è la Lega, ossia una forza realmente e costantemente - non solo, cioè, quando è al governo - vicina ai territori, alle loro esigenze e alle loro istanze. "Tra Craxi e Conte c'è un abisso sono come il giorno e la notte".

Come questo: