Pubblicato: Sab, Ottobre 12, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Gianluca Vialli può diventare capo delegazione della Nazionale

Gianluca Vialli può diventare capo delegazione della Nazionale

Contro la Grecia l'unico dubbio di formazione per Mancini è "tra Bernardeschi e Barella". Possibilità che la trattativa si riapra?

More news: Usa, 55% favorevoli a indagine su Trump

"Abbiamo un dubbio, un dubbio solo: è quello". Non ci sono tempistiche ma spero di essere qua al prossimo raduno della Nazionale, non da invitato ma con un ruolo definito. "Però deve fare più attenzione". Purtroppo non siamo riusciti a vincere né un Mondiale né un Europeo. Per quanto ho visto mi sembra che tutto funzioni come un orologio svizzero, ma ci sono tanti modi per poter dare un contributo, magari con nuove idee o facendo funzionare meglio quelle che già ci sono. Poi chiaramente è una squadra che va vista in base a quel che sarà il Mondiale in Qatar. Vialli ha già un ruolo ufficiale perché la Uefa lo ha scelto come uno degli ambasciatori italiani per l'Europeo, ma il presidente federale in queste ore cercherà di convincerlo ad accettare il ruolo di capo delegazione della Nazionale, ruolo rimasto vacante dopo l'addio di Gigi Riva. "Può aiutarci, ormai è un ragazzo maturo e può farci comodo". La Grecia? Sicuramente non sarà una partita semplice proprio per questo motivo, ha cambiato allenatore, cambierà modulo, ha lasciato a casa i giocatori più esperti. "Ottenere il pass sarebbe emozionante perchè nei dieci anni in cui ho vestito la maglia della Nazionale non abbiamo mai raggiunto un obiettivo con così largo anticipo - ha spiegato Bonucci in conferenza stampa - Questo vuol dire che abbiamo fatto un grande lavoro". Sono un po' arrugginito ma è bello per me rientrare in un certo tipo di routine che ho fatto per anni.

Come questo: