Pubblicato: Sab, Ottobre 12, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Curdi, Brignone: "Serve immediato stop export armi a Turchia"

Curdi, Brignone:

Stando alle Forze Democratiche Siriane (SDF, dominate dalle milizie curde YPG) ieri "l'offensiva terrestre delle forze turche è stata respinta dai combattenti dell'SDF a Tal Abyad". Questo il messaggio che Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato, porterà al presidente Erdogan che incontrerà oggi. Els ha raggiunto la provincia di Urfa, al confine con la Siria, con tir carichi di munizioni e armi pesanti.

Sono in corso iniziative al Senato per imporre sanzioni alla Turchia se non ritira il proprio esercito dalla Siria contro le forze curde.

La Rete Italiana per il Disarmo (RID), di cui la Commissione Globalizzazione e ambiente (GLAM) della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) fa parte, ha espresso forte preoccupazione per le notizie di guerra che giungono dal confine tra Turchia e Siria e per l'inizio di attività militari e di bombardamenti da parte dell'esercito turco. "Se continuare a chiamarla 'invasione' o 'occupazione' - ha detto il sultano, riferendosi all'operazione - apriremo le porte a 3,6 milioni di rifugiati siriani e li manderemo da voi". Questo il suo intervento al parlamento di Ankara: "Sveglia, Ue!" Ma Ankara chiede solidarietà innanzitutto alla Nato e ribadisce con questa operazione si stanno difendendo i confini dell'Alleanza Atlantica e dell'Europa. "In totale i terroristi neutralizzati fino ad ora sono 277". Lo affermano le forze curdo-siriane citate dalla tv panaraba al Arabiya. Unanime è arrivata la condanna alle operazioni, anche se per ora si tratta solo di tiepidi moniti. Erdogan vuole spostare nella "zona cuscinetto" tutti i profughi siriani presenti in Turchia.

Ancora una volta malamente battuto infine Kevin Fiala, il quale con i suoi Wild poco ha potuto contro i Winnipeg Jets, vincitori in casa per 5-2.

In Occidente negli ultimi anni si è spesso parlato dei curdi siriani anche per la loro battaglia contro l'Isis.

More news: Di Maio contro Erdogan: "Intervento inaccettabile, la condanniamo". E convoca l'ambasciatore turco

Nel mentre le forze curde hanno comunicato che la Turchia avrebbe bombardato una prigione in cui sono detenuti i miliziani dell'Isis facenti parte di 60 Paesi differenti.

Erdogan ha anche rinnovato le critiche all'Ue per non aver accettato la Turchia come Paese membro. Ve l'avevo detto che sembrava un film di Totò, però girato da Dario Argento.

Sarebbe di centinaia di morti il bilancio degli attacchi portati dalla Turchia nel nord della Siria durante l'operazione "Fonte di Pace". Il Consiglio centrale ebraico tedesco ha protestato vivamente con la polizia perché non c'era neanche un poliziotto in quel giorno così sensibile a difesa del tempio.

In questa delicata situazione, la Russia sta tentando di mettere in campo tutte le proprie risorse diplomatiche per limitare la nuova escalation militare in Siria, con il ministro degli Esteri Sergey Lavrov che si è pubblicamente impegnato a cercare di far instaurare un dialogo costruttivo tra Ankara e Damasco.

Come questo: