Pubblicato: Ven, Ottobre 11, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

"Evasione elevata in Italia, pesa su crescita ed equità" (allarme Istat)


A spiegarlo è Gian Carlo Blangiardo, presidente dell'Istat, in audizione dinanzi alle commissioni Bilancio di Camera e Senato a proposito della nota di aggiornamento al Def.

I dati sull'evasione fiscale contenuti nei documenti allegati alla Nadef mostrano "la persistenza di elevati livelli di evasione fiscale e contributiva, aspetti critici per il rafforzamento della capacità competitiva e di crescita del nostro Paese e per l'efficacia e l'equità delle politiche pubbliche".

La relazione presentata dal presidente dell'Istituto di statistica italiano, mette nero su bianco l'evasione fiscale praticata in Italia nel triennio 2014 - 2016, che complessivamente ammonta a 109,7 miliardi di euro. Il presidente dell'ISTAT ha parlato dell'enorme evasione fiscale. "Secondo la rilevazione sulle forze di lavoro, nel secondo trimestre del 2019 il numero di persone occupate è cresciuto in termini congiunturali di 130 mila unità (+0,6 per cento) e il tasso di occupazione è salito di 0,3 punti (59,1 per cento)". Ovvero, quasi quattro volte il valore della prossima manovra economica 2020.

More news: Filippo de Pisis, la grande retrospettiva al Museo del 900

Secondo l'Istat, l'obiettivo di crescita previsto dal Def (Pil a +0,1 per cento) è "coerente solo in assenza di perturbazioni derivanti da una significativa involuzione dello scenario internazionale". Una mossa, quella di Trump che rischia di penalizzare le regioni italiane che più di altre esportano eccellenze enogastronomiche come la Sardegna, la Valle D'Aosta, l'Emilia Romagna e la Lombardia.

E ancora: sono donne, giovani e Sud i "nodi" del mercato del lavoro in Italia. Nel nostro Paese ancora solo il 56,2% delle donne partecipa al mercato del lavoro e il tasso di occupazione non supera il 50%."Si tratta dei valori tra i più bassi, insieme a quelli della Grecia, tra i paesi dell'Unione Europea", conclude Blangiardo. "Ovviamente - ha puntualizzato rispondendo alle domande dei parlamentari sulle novità relative all'utilizzo del bancomat - non è che i pagamenti su carta siano senza costi".

Come questo: