Pubblicato: Gio, Ottobre 10, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Usa, 55% favorevoli a indagine su Trump

Usa, 55% favorevoli a indagine su Trump

Giuliani: "Non coopererò con la Camera" - Rudy Giuliani, l'avvocato personale del presidente degli Usa Donald Trump, ha annunciato che non coopererà con l'indagine di impeachment della Camera sull'Ucrainagate, nel quale è una delle figure chiave. Un messaggio chiaro, che non lascia adito a dubbi e racchiuso in una lettera di otto pagine inviate dalla Casa Bianca alla speaker della Camera, Nancy Pelosi.

"Le vostre azioni senza precedenti non lasciano al presidente alcuna scelta. Per adempiere ai suoi obblighi nei confronti degli americani, della Costituzione e di tutti coloro che occuperanno in futuro l'ufficio della presidenza, il presidente Trump e la sua amministrazione non possono partecipare in queste circostanze alla vostra indagine incostituzionale" scrive Pat Cipollone, il legale della Casa Bianca.

La Camera, comunque, ha ordinato all'ambasciatore americano presso l'Unione europea, Gordon Sondland, di testimoniare e consegnare la documentazione nonostante il dipartimento di Stato gli abbia già intimato di non presentarsi.

More news: Amici Celebrities, Francesca Manzini risponde ad Albano: la lezione di vita

La decisione ha indignato i democratici, che la ritengono un "ulteriore atto di ostruzione della giustizia", reato anch'esso da impeachment, e vogliono ora convocare l'ambasciatore usando lo strumento del mandato (subpoena).

Secondo il sondaggio, effettuato da Washington Post-Shar school of policy and government at George Mason University, oltre 8 su 10 democratici sostiene l'inchiesta e quasi 8 su 10 è favorevole allo stato in messa d'accusa. "Non testimonierò davanti a quella commissione finché non ci sarà un voto del Congresso e Schiff sarà rimosso", ha detto, riferendosi alla richiesta dei repubblicani che l'aula voti in seduta plenaria sull'indagine di impeachment e sulla rimozione di Schiff come presidente della commissione.

Pelosi, presidente della Camera, ha risposto dopo che la Casa Bianca le ha inviato una lettera. Il mandato include anche la consegna di documenti.

Come questo: