Pubblicato: Gio, Ottobre 10, 2019
Cultura | Di Socrate Ginnetti

Renzi: "Siamo stati i principali sostenitori del governo, perché mai farlo cadere?"

Renzi:

Nei corridoi di Montecitorio rimbalza la notizia di possibili defezioni ed assenze mirate. Quella che è stata appena impostata avendo anche il benestare della sua parte politica.

Le parole dell'ex PremierMatteo Renzi, pubblicate nella lettera al Corriere della Sera, preoccupano non poco il Partito Democratico e l'attuale premier Giuseppe Conte. Per Conte l'ex Premier politicamente è temibile perché "fa i giochi sporchi alla Salvini". Come dire, caro Governo cosa aspetti a muoverti?

Per cui, loro non devono accettare questo gioco, non facciano come me. "Chi ha usato quel linguaggio ha rivelato la deformazione della politica che ha nella propria testa".

Letta propone, pertanto, di stringere un patto. Il partito di Matteo Renzi si attesta infatti al 4,3%, in salita di un punto percentuale rispetto alle rilevazioni di due settimane fa. Gualtieri spiega quindi che l'intervento del governo si baserà su un rilancio degli investimenti, sulla riduzione della tassazione sul lavoro e la coesione sociale.

More news: Uccide la ex, il suo nuovo fidanzato e altre tre persone

Il terreno politico è cominciato a franare sulla manovra. Ci chiedono soluzioni ai problemi. A parere del ministro della Salute, Roberto Speranza, "aumenta le discriminazioni e le diseguaglianze tra i territori e nei territori", per questo "l'obiettivo di tutto il governo è superarlo progressivamente". Non passa giorno che non butti se non una bomba, un petardo nel cortile vicino, con il risultato sicuro di avere i riflettori su di sé.

Effettivamente i numeri di Italia viva sono in crescita sia dentro che fuori il Parlamento. "Salvini ha aperto la crisi perché sapeva di non essere in grado di affrontarla". A prescindere dalle dichiarazioni ufficiali di Renzi che ha escluso una discesa in campo per le prossime e imminenti competizioni elettorali. In vista ci sarebbe una stretta sulle misure riguardanti la flat tax finora portate avanti dal governo giallo-verde, ma si dovranno trovare altre coperture per far fede al programma. E solo pannicelli caldi. Solo così la vita del governo Conte 2 scorrerà senza incertezze legate alla coalizione di governo, anche nella difficile fase della legge di Bilancio. Renzi reclama tra le righe maggiore margine di manovra, ma se avesse comunicato a Conte, durante i giorni delle consultazioni, che avrebbe creato Italia Viva, magari oggi ci troveremmo davanti a scenari completamente diversi. Il quale ha voluto Elena Bonetti, persona di fiducia e ora di Italia Viva per il ministero per le pari opportunità e la famiglia. "Se per lui, che ha uno stipendio consistente, sono pochi, allora per carità.". Renzi farà ciò che vuole, ci saranno delle trattative fra le forze di maggioranza sui contenuti dei provvedimenti e le nomine da fare, costerà caro ciò che ognuno riuscirà ad ottenere nell'ambito di una mediazione.

Maura Manghi, ex consigliera comunale e renziana di ferro lascia il Pd per entrare in Italia Viva.

Come questo: