Pubblicato: Gio, Ottobre 10, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Juventus, Bonucci racconta: "Anche io vittima del bullismo"

Juventus, Bonucci racconta:

Un progetto lodevole, sposato di recente da Leonardo Bonucci, che assieme al giornalista Francesco Ceniti ha firmato un libro sul bullismo intitolato "Il mio amico Leo". Ecco quanto si legge: "Quando avevo 14 anni mi è accaduta una cosa della quale non ho mai parlato. Mi ha spinto chiedendomi di dargli quello che avevo in tasca". Ho avuto la freddezza e il coraggio di non farmi mettere i piedi in testa: sono riuscito a scappare, raggiungendo un gruppetto di amici.

La speranza del difensore bianconero è quella che il suo libro possa essere d'aiuto a tanti.

More news: Domenica In, Pierluigi Diaco si commuove e fa commuovere Mara Venier

Poi una battuta sul futuro della Juventus: "Se ognuno di noi dà tutto quello che ha, a prescindere che giochi titolare o entri dalla panchina, veramente quest'anno ci aspetta una grande stagione". Anche se bisogna ammettere che il mondo è cambiato rispetto a 20 anni fa. Lei è testarda, e se oggi sono così lo devo anche ai suoi consigli: mi ha fatto capire che la mia opinione è importante, la discussione è un momento di crescita. E se i rapporti sociali si complicano lo sport può aiutare tanto: "E' fondamentale: se sei bravo il gruppo ti accetta e questo aumenta la tua sicurezza. Io da piccolo, ad esempio, ero molto timido". "La fascia spinge a dare di più. Ringrazio Agnelli e Sarri che hanno scelto di darla a me, è un attestato di stima, la chiusura di un cerchio dopo l'esperienza al Milan".

Come questo: