Pubblicato: Lun, Ottobre 07, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Conte attacca: "Agnelli ha dato spazio all'ignoranza, non devo ringraziarlo"

Conte attacca:

Inter-Juventus è il big match della settima giornata del campionato italiano di Serie A. I nerazzurri guidano la classifica con due punti di vantaggio sui nerazzurri.

Gioia speciale per Maurizio Sarri, che al termine della gara ha esultato grazie al risultato, ma anche alla prestazione: "Il sorpasso adesso conta poco, conta la prestazione di personalità contro un avversario che aveva sempre vinto e che era in forma - le parole dell'ex allenatore del Napoli a 'Sky Sport' - Abbiamo avuto un ottimo approccio e abbiamo vinto direi con merito". Noi dipenderemo molto dalla nostra crescita, dalla crescita dei singoli, perché in questa squadra ci sono buoni giocatori che possono diventare top attraverso il lavoro e il mio compito è aiutare ogni singolo a migliorare perché migliorando il singolo aumenta la nostra percentuale di migliorare il tutto e io non posso fare altro che mettermi a disposizione con il mio staff perché i ragazzi hanno voglia di diventare protagonisti, di dire la loro in futuro e il modo per farlo è lavorare, migliorare.

Avete lavorato anche su diverse soluzioni... Ho visto un piccolo passo indietro da parte di de Ligt. "Probabilmente l'infortunio di Giorgio ci ha costretto a velocizzare l'inserimento totale e globale di questo ragazzo, se ci fosse stato Giorgio probabilmente un inserimento più graduale lo avrebbe aiutato maggiormente". Riguardo alle prestazioni della Juve:"Dal punto di vista del palleggio abbiamo già fatto passi importanti". Dobbiamo lavorare sul controllo delle partite, non abbiamo supremazia territoriale. Dobbiamo trovarli piano piano. Cosa c'era in quell'azione, il Sarrismo della Juventus?

More news: Inter, Zanetti: "Nessun interesse per Palacios e Quarta"

Come reagisce allo scetticismo di chi la ritiene non da Juventus?

"Non devo ringraziare niente e nessuno, avrei preferito che nessun desse spazio a questi beceri". "Qui stiamo facendo lo stesso percorso, perché le idee rimangono le stesse ma vanno modellate sulle caratteristiche dei giocatori".

Come questo: