Pubblicato: Sab, Ottobre 05, 2019
Cultura | Di Socrate Ginnetti

Agenti uccisi, lite social tra Salvini e Chef Rubio

Agenti uccisi, lite social tra Salvini e Chef Rubio

Così, all'Adnkronos, Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp sui post social di Chef Rubio.

"Le parole insensate e offensive di questo signore che gode di una impropria notorietà sono la conferma di come l'essere noti oggi giorno sia qualcosa di raggiungibile anche per chi, invece, dovrebbe essere lasciato ai margini della società, mancando di qualità come il senso di responsabilità e il buon senso teoricamente alla base del comportamento per chi ambisce a diventare un personaggio pubblico". Salvini ribadisce "l'impegno a lavorare perché tragedie come queste succedano sempre di meno" e attacca "l'assassino, l'infame, maledetto, volgare, bastardo" che ha ucciso i poliziotti.

More news: Lazio, Lotito nella bufera per le parole sui buu razzisti

Nel post, Rubio ha scritto: "Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente".

Ancora: "È normale che due fermati senza manette possano fare sto macello?" I social nascono per creare dibattiti, confronti e auspicare migliorie. In mano vostra sono diventati dei campi di battaglia dove si insulta gratuitamente la persona che porta spunti di riflessione. Ma qualcuno pensi ai bambini! Oltre qualunque pensiero e in sfregio alle tante lacrime versate, quelle esternazioni di Rubio sulla sparatoria e sugli agenti rimasti uccisi a Trieste fanno rabbrividire. "Non sei uno 'chef', sei uno stupido", ha scritto su Twitter il leader leghista. E vai con l'assalto al palazzo d'inverno e ai politici che ci vogliono schiavi: "Per servire il Paese (i cittadini, no i coglioni che vi mandano a morire), bisogna essere dei virtuosi, viverla come missione e non come lavoro, essere impeccabili, colti, preparati fisicamente e mentalmente così da gestire qualsiasi imprevisto. I colpevoli sono sopra non sotto", scrive Rubini. Ma forse il top il nostro cuoco lo raggiunge rivendicando di aver detto le stesse cose di Libero e il Giornale: "#Libero e #IlGiornale che me odiano e potessero farmi scomparire dalla faccia della terra lo farebbero, dicono la stessa cosa: "OMICIDIO DI STATO Chi è lo stronzo? "Certo che siete strani forte eh". A replicare anche la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni che definisce Rubio "miserabile". L'invito per voi lettori è a farvi due risate e andare a buttare un occhio al profilo Twitter di questo cialtrone.

Come questo: