Pubblicato: Ven, Settembre 13, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Fiorentina-Juventus, Boateng lancia la sfida: "Vogliamo vincere, nessuno è imbattibile"

Fiorentina-Juventus, Boateng lancia la sfida:

Ad attirare l'attenzione nel corso dell'intervista è stata però in particolare la definizione che l'ex Milan ha dato di Ousmane Dembélé, suo compagno di squadra proprio al Barcellona.

Questo, invece, il pensiero del calciatore della Fiorentina: "Penso anche al bambino di tre anni preso a calci a Cosenza per il colore della sua pelle, è l'episodio che mi fa più male". Io con l'Eintracht Francoforte ho vinto una coppa contro il Bayern. Oggi il centrocampista ghanese è uno dei punti fermi del progetto di rinascita della Fiorentina e, ai microfoni di Repubblica, ha raccontato gli inizi della sua carriera. Parentesi anche sulla questione Chiesa: "Ha capito che rimane qua". E' giovane, lo capisco: ci sono tante voci di grandi squadre e puoi risentirne, ma lui deve fare benissimo qui, è molto forte e vuole l'Europeo. "Lo vedo tranquillo. tranquillo e, se non lo è, lo metto a posto io". So quanto è importante questa partita, per i tifosi e per Firenze.

More news: Schumacher "è cosciente". Le Parisien cita fonti dell'ospedale di Parigi

Infine, Boateng parla di Ribery e della grande amicizia che lo lega al francese: "Ci conosciamo da un secolo anche se non abbiamo mai giocato insieme". Se battiamo la Juve, per una settimana mangeremo tutti gratis. "Mi attende qualche bistecca alla fiorentina gratis". Ma chi fa quei cori, prima che razzista, è un ignorante.

Come questo: