Pubblicato: Sab, Settembre 07, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Le donne del Governo Conte bis

Le donne del Governo Conte bis

Ore 10.15 È il primo governo italiano che nasce a Bruxelles, con un ministro dell'economia, professore di storia, che arriva direttamente da Bruxelles, con un ministro della salute senza nessuna esperienza di sanità, con un ministro dei trasporti senza nessuna esperienza di trasporti e con un ministro dell'istruzione che ha detto che per aumentare gli stipendi dei professori bisogna tassare le merendine e le bibite gasate: ecco, se partiamo dalla tassa dal chinotto, ci sarebbe da sorridere se non ci fossero di mezzo gli italiani. Spicca Teresa Bellanova, neo ministro dell'agricoltura, che sfoggia un completo blu elettrico. Nei dicasteri chiave ci sono il leader Cinque Stelle Luigi Di Maio agli Esteri, Roberto Gualtieri (Pd) all'Economia, Alfonso Bonafede (M5S) confermato alla Giustizia, un tecnico all'Interno, Luciana Lamorgese.

Tra i componenti del governo senza portafoglio il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà, Paola Pisano all'Innovazione tecnologica, Fabiana Dadone alla Pubblica Amminstrazione, Francesco Boccia agli Affari Regionali e alle Autonomie, Giuseppe Provenzano ministro per il Sud, Vincenzo Spadafora alle Politiche giovanili, Elena Bonetti alle Pari Opportunità e Famiglia ed Enzo Amendola agli Affari Europei. "Contro questo governo faremo opposizione in parlamento e in Italia, dove siamo maggioranza, con i nostri sindaci e governatori". All'inizio della prossima settimana si potrà quindi dire definitivamente chiusa la crisi agostana aperta da Matteo Salvini.

More news: Conte lancia la sfida: "Governo forte". Di Maio fa dietrofront sul vicepremier

Gli ultimi tasselli vengono definiti pochi minuti prima dello scioglimento della riserva, con la scelta del sottosegretario alla presidenza del Consiglio: entra così a Palazzo Chigi il pentastellato Riccardo Fraccaro nel ruolo ricoperto fino ad oggi dal leghista Giancarlo Giorgetti. Per alcuni è una prima volta, i neoministri sono emozionati e sorridenti. Il primo passo formale che apre ufficialmente la stagione del nuovo governo, presentato nella giornata di ieri (4 settembre n.d.r.) dal presidente del Consiglio. Guida la classifica Di Maio con i suoi 33 anni. La più anziana è Luciana Lamorgese, al Viminale a 66 anni.

Come questo: