Pubblicato: Mar, Agosto 13, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Hong Kong, i manifestanti invadono l’aeroporto. Cancellati tutti i voli

Hong Kong, i manifestanti invadono l’aeroporto. Cancellati tutti i voli

L'invasione dell'aeroporto da parte di 5mila persone ha comportato dunque la cancellazione di tutti i voli in ingresso e in uscita.

L'autorità aeroportuale ha inoltre consigliato al pubblico di evitare viaggi verso l'aeroporto, a causa della congestione del traffico e dei parcheggi pieni.

Almeno 5 mila manifestanti hanno occupato l'aeroporto di Hong Kong per protestare contro il governo locale e la Cina.

More news: Lukaku Inter: ecco l’annuncio ufficiale. Il comunicato del club

La Cina ha però risposto duramente alle proteste, definendole atti di "terrorismo". "I manifestanti radicali di Hong Kong hanno ripetutamente usato strumenti estremamente pericolosi per attaccare i poliziotti, il che costituisce un grave crimine violento, e mostrano anche i primi segni di terrorismo", ha detto Yang Guang, il portavoce dell'ufficio affari di Hong Kong e Macao (Hkmao) del Consiglio di Stato. Intanto le azioni di Cathay Pacific Airways sono crollate dopo che la Cina ha attaccato la compagnia perché i suoi dipendenti hanno aderito alle proteste. La Cathay - pressata da Pechino - avrebbe già licenziato due impiegati dell'aeroporto e sospeso un pilota coinvolti nelle proteste, mentre il Ceo Rupert Hogg ha avvertito che ci saranno "conseguenze disciplinari" per chi parteciperà ai "disordini".

La polizia di Hong Kong è nella bufera per via di comportamenti violenti contro i manifestanti durante il week end di proteste nell'ex colonia britannica. Una folla di persone riempie le sale di arrivi e partenze.

Nel corso delle ultime settimane, i manifestanti hanno affinato sempre di più le loro tecniche di protesta: hanno cominciato a munirsi di caschetti e maschere antigas per proteggersi dai proiettili di gomma e dai lacrimogeni sparati dalla polizia, e hanno iniziato a prediligere manifestazioni più diffuse, senza seguire per forza i percorsi autorizzati dal governo. Un sit-in è stato organizzato, attraverso i social media, dopo la diffusione di un video in cui si vedono alcuni agenti picchiare un manifestante nell'ennesimo weekend di manifestazioni. Il 12 agosto la polizia ha deciso di dispiegare per le strade dell'ex colonia britannica veicoli pesanti equipaggiati con cannoni ad acqua.

Come questo: