Pubblicato: Mer, Luglio 10, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Salvini: "Con M5s che la ʼsparaʼ è impegnativo, lavorassero..."


"Se pensa che sono così brutto e cattivo, fossi in lui mi dimetterei e farei altro, ci sono delle ong che lo aspettano", ha affermato Salvini. Mentre lo stesso Salvini, in conferenza stampa al Cara di Mineo, replica: "Per me il governo dura altri 4 anni, spero, certo se ogni giorno c'è un sottosegretario del Movimento 5 stelle che si alza la 'spara', diventa impegnativo". Un esempio? "Gli attacchi verbali del vicepremier alla capitana Carola". Schermaglia dalla quale, è il caso di sottolinearlo, la capitana tedesca si è sempre sottratta. "L'ha definita criminale, pirata, sbruffoncella - ha sottolineato Sapdafora - Parole, quelle di Salvini, che hanno aperto la scia dell'odio maschilista contro la Capitana, con insulti dilagati per giorni e giorni sui social". Ma l'appuntamento è saltato e non è chiaro il motivo.

Ma tant'è: nelle intenzioni di Salvini il piano di contrasto alle Ong ha due punti fermi: l'accordo con la Tunisia e un giro di vite sulle sanzioni da irrogare alle tante Carole in navigazione nel Mediterraneo in cerca di pubblicità a buon mercato. "Non ritenendomi un razzista e un maschilista non ho nulla da rispondere a scemate del genere - aggiunge -".

E magari ci renderemo conto che sugli sbarchi che non avvengono con navi della Marina militare o con Ong il rischio di un mancato controllo è estremamente più alto e potenzialmente più pericoloso. Il secondo, invece, modifica il testo sostituendo, al primo articolo le parole, "il provvedimento è adottato" con quelle, politicamente più pregnanti, "il ministro dell'Interno può altresì vietare il trasbordo o lo sbarco sul territorio nazionale di cittadini stranieri irregolari". "Utilizzare il dramma della violenza che troppe donne hanno subito o subiscono per attaccare Salvini è vile. Come facciamo a contrastare la violenza sulle donne, se gli insulti alle donne arrivano proprio dalla politica, anzi dai suoi esponenti più importanti?". "Sono costernata. La politica non dovrebbe mai arrivare a questo livello", dice la ministra per gli Affari regionali e le Autonomie, Erika Stefani. "La gravità delle parole di Spadafora è sotto gli occhi di tutti".

Il ministro Salvini scrive anche all'omologo tunisino per chiedere l'utilizzo di navi di linea per i rimpatri. I motivi dell'annullamento non sono ancora ufficiali (in una nota si fa riferimenti a "motivi personali" del sottosegratario) ma, scrive Repubblica, "pare tuttavia che abbia influito sulla decisione l'irritazione del vicepremier Matteo Salvini" dopo l'intervista di Spadafora.

More news: Il report (segreto) su Trump dell’ambasciatore inglese a Washington: "Inetto e incapace "

Apriti cielo. Contro Spadafora si sono levati gli scudi di Alberto da Giussano.

Dovevano essere emendamenti concordati e invece "stamattina ci siamo trovati di fronte a un blitz".

Quanto casino per una intervista, dichiara Di Maio che invita a lavorare "piuttosto visto che i risultati ci sono". Sono già partiti quasi tutti gli appalti, il 96 per cento, dei 400 milioni stanziati per i comuni. "Quindi lavoriamo e andiamo avanti", ha commentato. "Noi lo denunciamo da tempo nel silenzio generale".

Come questo: