Pubblicato: Sab, Luglio 06, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Il primo discorso di David Sassoli: "Tornare allo spirito di Ventotene"

Il primo discorso di David Sassoli:

Il Consiglio Europeo riunito a Bruxelles ha infatti scelto i Presidenti della Commissione (Ursula von Der Leyen, PPE), della BCE (Christine Lagarde, PPE), del Consiglio (Charles Michel, ALDE) e l'Alto rappresentante (Josep Borrel, S&D). Ma anche i Paesi "sovranisti" hanno dimostrato di avere un peso non indifferente, costringendo di fatto Berlino e Parigi a cambiare nomi.

Sassoli è prevalso su Ska Keller, nominata dai verdi, su Han Zahradil, proposto dal gruppo dei Conservatori e riformisti europei e anche sulla spagnola Sira Rego, del gruppo della sinistra unitaria. Amicissimo di Paolo Giuntella e di Giovanni Bachelet, appassionato di musica classica, storia romana e giardinaggio, sposato con Alessandra, conosciuta al liceo, due figli, Giulio e Livia, Sassoli entra in Rai nel 1992 come inviato di cronaca del Tg3. "Ma il nazionalismo che diventa ideologia e idolatria produce virus che stimolano istinti di superiorità e producono conflitti distruttivi".

Tra i corridoi di Strasburgo si sussurra che la nomina di Sassoli fosse rimasta in bilico fino all'ultimo. Dovrebbe trattarsi di una festa per l'Italia, essendo un Italiano ad essere stato eletto per ricoprire la massima carica del Parlamento Europeo, se non fosse per i troppi ma che hanno portato a questa,"strana " elezione. Un discorso a tutto campo in cui ha citato Jean Monnet ("Niente è possibile senza gli uomini, niente dura senza le istituzioni") e ricordato che l'Europa è "la casa comune della democrazia". "Dobbiamo avere la forza di rilanciare il nostro processo di integrazione, cambiando la nostra Unione per renderla capace di rispondere in modo più forte alle esigenze dei nostri cittadini e per dare risposte vere alle loro preoccupazioni, al loro sempre più diffuso senso di smarrimento", aggiunge.

Ai sensi dell'articolo 15 del Regolamento del Parlamento europeo, i candidati alla presidenza possono essere presentati da un gruppo politico o da 1/20 di deputati, ossia 38 deputati (soglia minima). "L'Europa si deve attrezzare e i governi devono trasferire un po' di potere all'Europa, devono collaborare di più". Il Governo Italiano ha fatto danni e ci ha isolato. Colmare la distanza. Cosa può fare questa Ue per riavvicinarsi ai cittadini?

More news: Calciomercato Roma, per El Shaarawy pronto il rilancio dello Shanghai: le cifre

È già, presidente del Parlamento europeo.

Sassoli aderisce quindi al Partito Democratico e si candida alle elezioni europee del 6 giugno 2009 nelle quali risulta primo eletto nella sua circoscrizione oltre a quello di capogruppo del Pd all'Europarlamento.

Dibattito in plenaria. Dopo l'elezione del presidente, i lavori a Strasburgo proseguono con l'elezione dei 14 vicepresidenti e dei questori, mentre il 4 luglio è fissato un confronto, che si attende vivace, tra eurodeputati, Commissione (Juncker) e Consiglio (Tusk) sulle decisioni assunte al Consiglio europeo proprio sui top job dell'Unione.

Come questo: