Pubblicato: Lun, Giugno 24, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Mattarella: il Csm volta pagina, sarà un percorso difficile

Mattarella: il Csm volta pagina, sarà un percorso difficile

Sicuramente un meccanismo in cui il sorteggio, e cioè il caso, ha un ruolo determinante ridimensionerebbe il peso delle correnti riportandole alla loro logica iniziale, e annullandone il potere di determinare la composizione del Csm espropriando l'intero corpo della magistratura del suo diritto di eleggere liberamente i propri rappresentanti. I deputati Pd, insieme a Palamara e cinque consiglieri del Csm puntavano su Marcello Viola, pg di Firenze, che in commissione aveva ottenuto quattro voti. Si riaprono i lavori quindi con Viola che è il favorito. Il nostro attaccamento alla nazione frutto non delle armi, ma di una bellissima lingua millenaria che nel corso del tempo ci ha fatto "incontrare", è inversamente proporzionale al disagio che invece proviamo per lo Stato inefficiente e incapace di interpretare la ricchezza della società.

Non si può dunque buttare il proverbiale bambino con l'acqua sporca perché le toghe hanno "grandi meriti" e hanno vissuto "pesanti sacrifici" che non devono venire offuscati.

Oggi si volta pagina nella vita del Csm, la prima di un percorso di cui non ci si può nascondere difficoltà, fatica e impegno, dimostrando la capacità di reagire con fermezza contro ogni forma di degenerazione. "La giustizia è amministrata in nome del popolo italiano e in base alla Costituzione e alla legge: queste indicazioni riguardano anche il Consiglio Superiore della Magistratura". Accanto a questo vi è quello di modifiche normative, ritenute opportune e necessarie, in conformità alla Costituzione. Ad altre istituzioni compete discutere ed elaborare riforme. Sergio Mattarella seguirà con attenzione questi percorsi ma la Costituzione non gli attribuisce il compito di formulare ipotesi o avanzare proposte. Indipendenza e totale autonomia dell'ordine giudiziario sono principi basilari della nostra Costituzione e rappresentano elementi irrinunziabili per la Repubblica. Sono attonito dal constatare come l'anelito di dare giustizia sia stato sostituito da un pericoloso carrierismo, dalla caccia alle medagliette, titoli da invocare al fine di ottenere promozioni.

Mentre Marco Mancinetti di Unicost, ha detto: "Occorre riaffermare il prestigio del Csm, restituendo centralità alle regole", sollecitando un "primo giorno di una nuova consiliatura".

More news: Tasse, 5 Stelle contro Salvini: "Cerca scuse per la crisi di governo?"

"Va ricordata, ha concluso Mattarella, la meritoria esperienza dei trasferimenti umanitari di rifugiati particolarmente vulnerabili che, grazie ai vari canali di collaborazione delle autorità con la società civile, consentono di trarre in salvo e condurre in Italia centinaia di beneficiari".

Infine, Mattarella invita il Parlamento a fare le riforme necessarie.

La convalida dell'elezione di Marra e Pepe è stata approvata all'unanimità dal Plenum del Csm che ha anche disposto il collocamento fuori ruolo dei due nuovi togati, un passaggio tecnico che consente ai due di insediarsi.

Come questo: