Pubblicato: Dom, Giugno 09, 2019
Cultura | Di Socrate Ginnetti

GP F1 Canada, analisi qualifiche: il ritorno di Vettel

GP F1 Canada, analisi qualifiche: il ritorno di Vettel

Al settimo appuntamento stagionale, la Ferrari riesce finalmente ad agguantare la pole position, e lo fa con Sebastian Vettel che grazie a un giro superlativo strappa il miglior crono in qualifica a Lewis Hamilton dopo 17 gare di astinenza. Il miglior tempo provvisorio è di Lewis Hamilton, con 1'11 " 010.

La Ferrari ha vissuto un avvio di stagione davvero da incubo, ha assistito impotente al dominio delle Mercedes e non è mai riuscita a essere competitiva per la vittoria tranne che in Bahrain dove solo un problema meccanico ha impedito a Charles Leclerc di festeggiare. Una posizione meno decisiva che a Montecarlo, su questa pista dove è ben più facile superare, ma pur sempre il posto migliore da cui avviare la gara. Terzo tempo per l'altro ferrarista Charles Leclerc, a 0 " 680 dal compagno di scuderia.

More news: Calciomercato, Paratici: "Sarri? Stiamo valutando diversi allenatori"

COLMARE IL GAP "Non sono sotto stress, abbiamo delle cose da fare in agenda" - ha proseguito il tedesco - "Penso che abbiamo capito di cosa abbia bisogno la macchina: alcune cose che possiamo risolvere facilmente, altre che richiederanno un po' più di tempo, dunque penso che rapidamente in questo weekend capiremo come siamo messi". Una doppietta virtuale, quella della Mercedes, che però sembra figlia, oltre che della nuova power unit, anche del differente lavoro svolto dalla Ferrari.

Decimo in qualifica seppur senza tempo è invece Kevin Magnussen, la cui grinta gli aveva guadagnato un crono sufficiente per entrare in Q3, ma l'ha anche portato a un doppio contatto pesante con i muretti in uscita dall'ultima esse.

Come questo: