Pubblicato: Ven, Giugno 07, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Vettel si conferma: "Ritirarmi? No, ho ancora da fare in Ferrari"

Vettel si conferma:

"Penso che abbiamo molti motivi per guardare avanti, al momento non sono troppo preoccupato, non sto guardando una gara in particolare come scadenza per tornare a vincere, deve succedere prima o poi. C'è un margine piuttosto grande tra Mercedes e il resto del gruppo, dobbiamo chiudere quel gap e andare avanti, altrimenti sarà difficile continuare a sperare".

Dopo l'inatteso secondo posto conquistato a Montecarlo, Sebastian Vettel prova a pensare positivo anche in vista del prossimo Gp, quello del Canada, uno degli appuntamenti classici del Mondiale nonché una delle corse più amate da tifosi e piloti.

More news: Giallo sul ritorno di Gad Lerner in RAI: 60.000 euro a puntata?

Mattia Binotto in procinto di volare in Canada dove nel weekend si correrà il 7° Gran Premio della stagione, si trova in piena riorganizzazione all'interno della Ferrari e vede dei segnali positivi che gli fanno capire che sono vicini ad un nuovo dominio come accadde all'inizio dell'era vincente targata Michael Schumacher. Una previsione ottimistica per quanto riguarda Maranello e molto pessimistica per quanto riguarda Stoccarda: la verità della pista potrebbe essere un'altra visto che le parole della vigilia sono state quasi mai rispettate dai verdetti di classifica. Abbiamo compreso il problema e pensiamo di sapere cosa fare, ma la risposta finale arriva quando metti la macchina in pista. La stagione è iniziata come è finita la precedente se non peggio. Charles invece è un combattente, a Baku ha commesso un errore e a Monaco serviva più pazienza, ma non era facile partire dietro nella gara di casa. "Sono fiducioso perché Montreal è un circuito che enfatizza alcuni punti di forza della Ferrari".

Tornando alla stagione in corso, Binotto riconosce che la Ferrari è in difficoltà a far funzionare bene i pneumatici: "Il nostro progetto non calza con i pneumatici di quest'anno: nel 2018 cercavamo di evitare i surriscaldamento, mentre ora le difficoltà sono di portarle in temperatura". [.] Se le gomme non si riscaldano manca grip meccanico e aumenta il sottosterzo.

Come questo: