Pubblicato: Ven, Giugno 07, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Spread Btp-bund chiude sotto 270

Spread Btp-bund chiude sotto 270

Apertura in rialzo per lo spread Btp/Bund che ieri, dopo aver toccato i 292 punti, aveva chiuso in forte ribasso sulla scia delle turbolenze dei mercati e dell'incertezza per la tenuta del governo. L'andamento della giornata in cui la Commissione europea ha di fatto aperto la strada verso la procedura di infrazione per debito eccessivo nei confronti del nostro Paese testimonia ancora una volta le forze contrapposte che guidano l'andamento dei titoli di Stato del Tesoro e i movimenti talvolta spasmodici degli investitori a caccia di rendimenti.

More news: Miguel Angel Lopez schiaffeggia un tifoso: "mi dispiace, ma devono rispettarci"

Ieri i Btp avevano chiuso gli scambi con un differenziale in calo a 273 punti base. In netta flessione anche il rendimento del Btp decennale benchmark che, al termine della seduta, viene indicato al 2,58% dal 2,66% del riferimento precedente. Tra queste, si segnalano i ribassi di Unicredit, del 3,4%, a fatica aggrappata alla soglia dei 10 euro. In chiusura, alcuni istituti di credito conterranno le perdite. A Piazza Affari, che chiude a +0,25% spiccano Diasorin (+4,1% dopo la promozione di Merrill Lynch) e i petroliferi, a partire da Tenaris (+2,8%) e Saipem (+2,3%) grazie al rialzo del greggio, in rialzo dello 0,7% a Wall Street con il Wti a 53,8 dollari al barile. Secondo Boccia, "il debito pubblico è una questione tutta italiana e lo scontro con l'Europa non è nell'interesse nazionale per cui dobbiamo compiere tutti gli sforzi possibili per evitarlo".

Come questo: