Pubblicato: Lun, Mag 27, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

De Laurentiis chiama Quagliarella: "Lo voglio a Napoli". La risposta dell’attaccante

De Laurentiis chiama Quagliarella:

Nel giorno del suo 70esimo compleanno, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha rilasciato una intervista ai microfoni di 'Radio Kiss Kiss Napoli' e ha voluto ringraziare i tifosi per i tanti messaggi di auguri ricevuti: "Ringrazio i tifosi per gli auguri".

More news: Francesco Chiofalo aggiorna i fan sulle sue condizioni di salute

Bianconeri in rivolta - Non è ovviamente passata inosservata questa sua uscita e sui social gli juventini sono sul piede di guerra. E dovremmo prendere lezioni da chi espone degli scudetti revocati col silenzio compiacente delle istituzioni calcistiche? Il patron partenopeo, come riporta l'edizione odierna del Corriere dello Sport, vuole sistemare i conti con il destino che dieci anni fa s'è accanito sulla stagione "da favola" di un attaccante cresciuto con il sogno di vivere da principe azzurro e ritrovarsi dentro ad un incubo. Ancelotti è l'allenatore del Napoli, con un triennale, per ora. Io sono contentissimo di lui e lui è felice di stare qui.

Il futuro di Insigne dipende da Raiola?

In questi giorni in cui si parla anche di mercato, molti si domandano: un semplice saluto di fine anno, con elogio per aver vinto la classifica dei cannonieri, o c'è dell'altro? Ha vissuto un periodo di appannamento, che ha inciso nella sua psicologia. Quando ritroverà la condizione, si sentirà più libero nelle giocate. Sai, Aurelio, ho la possibilità di presentarti un acquirente che avrebbe intenzione di offrire novecento milioni. Non ho nessuna intenzione che si possa correre il rischio di ricreare quelle situazioni che hanno poi portato al declino. "Qui c'è soltanto bisogno di un uomo con la capacità giusta di tenere la rotta". Il fatto che però una società dal cuore verace come il Napoli resista con un proprietario italiano può far solo bene al sistema, finché De Laurentiis avrà i fondi per mantenerlo. Per il momento la suggestione prende corpo e in casa azzurra nessuno smentisce (vedi Ancelotti e De Laurentiis) e, a fornire un potenziale indizio in più, ci ha pensato Sampdoria-Juventus.

Come questo: