Pubblicato: Mar, Mag 21, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Di Maio: Lega smetta di fare Ultradestra

Di Maio: Lega smetta di fare Ultradestra

"Dopodiché se alcune inchieste territoriali dovessero arrivare più in alto ci sarebbero dei problemi". "Con la Lega possiamo andare d'amore e d'accordo, l'importante è che si rispettino le priorità e sulla corruzione questo governo sia intransigente".

Roma, 17 mag. (AdnKronos) - E' braccio di ferro in pre consiglio dei ministri tra il M5S e la Lega. "E dico anche che domenica 26 maggio, alle elezioni europee, la scelta è tra noi e la tangentopoli bis".

La strategia dei grillini non cambierà, anzi, si insisterà per schiacciare sempre più a destra Salvini, mettendolo in guarda sulla questione morale perché "nella Lega - dice il grillino - quando prevalgono i vecchi cacicchi tornano i tangentari, e la Lega che si è rubata 49 milioni di finanziamento pubblico".

More news: Inter, ora è ufficiale: fuori dal settlement agreement per il FPF

Per Di Maio "non sta tornando il fascismo, piuttosto c'è un innalzamento della tensione determinato da certe dichiarazioni, con piazze che sembrano quelle degli anni 70". "Io non mi meraviglio delle polemiche quotidiane di Di Maio: i grillini sono un'anticchia sopra il 20 per cento, se vanno sotto, la pelle non la fanno a Salvini, Silvio Berlusconi o Matteo Renzi, la fanno a lui". E se la professoressa Rosa Maria Dell'Aria non li ha censurati, bene ha fatto.

"Conte non partecipa alla competizione elettorale e non si lascia certo coinvolgere nella dialettica che la sta caratterizzando". Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.

Come questo: