Pubblicato: Sab, Mag 18, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Usa, Huawei nella lista nera. Schiaffo Merkel a Trump: "Non vi seguiamo"


Il presidente americano Donald Trump ha lanciato un poderoso affondo nei confronti di Huawei con un ordine esecutivo che mette al bando l'acquisto dei prodotti del colosso cinese da parte di società statunitensi sul territorio nazionale visto che comporterebbero una minaccia alla sicurezza del paese. Facciamo un po' di ordine.

Nello specifico, nell'arco di qualche giorno Trump firmerà un ordine esecutivo volto ad impedire alle società USA di utilizzare apparecchiature prodotte dall'azienda di telecomunicazioni cinese.

More news: È morto Gabetti, manager e consigliere famiglia Agnelli

Per Washington le attività di Huawei sono un rischio per la sicurezza nazionale e per questo il big cinese e 70 delle sue affiliate sono finite nella 'Entity List' americana. "Huawei è un impareggiabile leader nel 5G", lo standard di ultima generazione delle tlc integrate.

Lo scontro sui dazi tra Cina e Stati Uniti sta ormai travalicando le tensioni commerciali, aprendo scenari (e suggestioni) persino più pericolosi e complessi di un rincaro dei prezzi della soia, dei computer o della carne di maiale. Secondo l'azienda di telecomunicazioni, la scelta dell'amministrazione Usa "lascerà il Paese in ritardo nella distribuzione del 5G, danneggiando gli interessi di aziende e consumatori americani". Siamo in una posizione molto forte. Un affronto commerciale che potrebbe essere ancora più destabilizzante di quello sino americano per economia e mercati. "La Cina ha enfatizzato molte volte che il concetto di sicurezza nazionale non dovrebbe essere abusato e non dovrebbe essere utilizzato come uno strumento per il protezionismo commerciale", ha aggiunto Gao. Tra leaziende fonitrici del gruppo cinese ci sono Intel, Qualcomm, Micron, Seagate, Western Digital e Broadcom.

Come questo: