Pubblicato: Ven, Mag 17, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Meteo: un'ondata di caldo africano porterà temperature di 40 gradi al Sud

Meteo: un'ondata di caldo africano porterà temperature di 40 gradi al Sud

La primavera, come cantava Franco Battiato, tarda ad arrivare: e prosegue la cosiddetta 'maledizione del weekend', con il prossimo fine settimana che sarà rovinato ancora dal maltempo.

Il Nord Italia sarà perlopiù coperto dalle nuvole domani, con piogge sparse sulle Alpi Centroccidentali in mattinata e anche in Piemonte e Valle d'Aosta a partire dal pomeriggio. Piogge e acquazzoni interessano in queste ore buona parte del Sud Peninsulare e della Sicilia con temporali localmente intensi. Le perturbazioni torneranno nel weekend di sabato 18 e domenica 19 maggio, portando pioggia e temporali sulla Capitale e un po' ovunque sul resto della regione. Le temperature, seppur in aumento rispetto a questi ultimi tempi, si presenterebbero nel complesso fresche quanto meno al Centro Nord. Pertanto, seppur in netto ritardo, l'ESTATE 2019 arriverà e regalerà giornate calde, soleggiate e stabili anche se si intravede che la stagione possa essere zoppicante (piovosità oltre la norma).

Al Sud il cielo sarà nuvoloso e "sporcato" da sabbia e polvere provenienti dal Sahara, ma non dovrebbero verificarsi precipitazioni degne di nota.

More news: Il Chelsea e le amichevoli inutili: a Boston infortunio per Loftus-Cheek

Nella giornata di Domenica, sulle regioni del mezzogiorno, le temperature potrebbero a tratti toccare valori prossimi ai 25°C fra la Sicilia meridionale e alcune zone dell'area ionica.

Sono 2,6 milioni le famiglie italiane che vivono in territori esposti al rischio di alluvioni, a causa di un Paese reso sempre più fragile dai cambiamenti climatici e dal consumo di suolo. Prevista ancora grandine in Lombardia, mentre sono possibili esondazioni dei fiumi in Emilia Romagna. "In un Paese comunque piovoso come l'Italia che per carenze infrastrutturali trattiene solo l'11% dell'acqua, occorre un cambio di passo nell'attività di prevenzione", ha dichiarato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini.

Come questo: