Pubblicato: Mar, Mag 14, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Palermo, che stangata: rosanero retrocessi in Serie C per irregolarità amministrative

Palermo, che stangata: rosanero retrocessi in Serie C per irregolarità amministrative

Il Consiglio direttivo della Lega Serie B ha deciso di rendere subito esecutiva la sentenza e ha deciso di procedere con le partite dei playoff con le date già programmate e ha stabilito soprattutto che non verranno giocati i playout: "Le quattro squadre retrocesse in C sono dunque Foggia, Padova, Carpi (come determinato dal campo), e Palermo (come deciso dalla giustizia sportiva)".

Il Tribunale ha invece inflitto 5 anni di inibizione con preclusione ad Anastasio Morosi e 2 anni di inibizione a Giovanni Giammarva, rispettivamente presidente del Collegio sindacale e presidente del cda della società. Molto probabile la presentazione di un ricorso avverso alla decisione con relativo slittamento di tutto il programma dei playoff.

More news: Iran: stop parziale all'accordo sul nucleare

Retrocessione all'ultimo posto della classifica del campionato di serie B appena concluso, quindi in serie C.

I tifosi rosanero sperano che la sentenza possa essere ribaltata in sede di appello ma, in caso contrario, sarebbe una tegola per il club. "A fronte, pertanto, delle riconosciute responsabilità degli odierni deferiti ed in ragione della gravita' degli illeciti, il Tribunale ritiene di accogliere le richieste formulate dalla Procura Federale". Il mio mestiere è portare alla conclusione un'operazione - ha raccontato Macaione -, ci sono stati diversi competitors e devo dire che abbiamo giocato tutti le nostre carte. "Le alterazioni sospette a bilancio hanno permesso al Palermo di iscriversi al campionato irregolarmente". E' una vergogna che arrivi una sentenza del genere che punisce una citta' intera, una tifoseria e il nostro lavoro. I prossimi gradi di giudizio? "Una decisione rispetto alla quale valuteremo, anche come amministrazione comunale, quali siano i margini di appello".

Come questo: