Pubblicato: Sab, Mag 11, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Milan, Gattuso: "La Champions è possibile, ce la giocheremo fino alla fine"


"Non ho bisogno di essere accarezzato". Testa a Firenze, ma occhio anche all'Atalanta, al quarto posto. Il Milan a Firenze dovrà rinunciare a Biglia ("È convocato ma indisponibile") e Paquetà, Gattuso chiede a Piatek, a secco da quattro gare, di continuare a giocare per la squadra senza innervosirsi: "Non c'è nessun problema, succede quando fai tanti gol prima". Dobbiamo solo pensare a noi e non disperdere energie. Voglio vedere la voglia di scendere in campo e di saper soffrire, ma in settimana ci siamo allenati bene e sono fiducioso.

La crisi di risultati che aveva colpito il Milan dal post-derby in poi era iniziata quasi in concomitanza con l'assenza della Tolomeiu allo stadio: può essere un caso... oppure no, fatto sta che dalla parte della bellissima madrina milanista ci sono adesso anche i risultati per la felicità dei tifosi milanisti che ogni qualvolta la vedono sugli spalti di San Siro si sentono un po' più sicuri. Il gruppo? La nostra forza sono stati spesso quelli che hanno giocato meno, proveremo a vincerle tutte e tre. È vero che Gattuso quasi sicuramente non sarà al timone del Milan la prossima stagione, ma il francese pare ormai distaccato da tutto l'ambiente rossonero. Montella? Ho grande rispetto per il suo lavoro, non ho niente da dirgli. Gli episodi possono capitare, ma la priorità è sempre il club.

More news: Ue: Capi Stato, sia in grado di riformarsi

"E' un problema della società, il mio compito è allenare la squadra". Abate e Zapata hanno sempre dato tutto, posso solo avere parole positive per loro, ma è una scelta del club. "Devo fare più punti possibili". "Nei momenti in cui dovevamo dare un'accelerata non ci siamo fatti trovare pronti".

Fiducia, compattezza e serenità: "Dobbiamo dare fiducia a tutti i calciatori, dobbiamo farli rendere al massimo".

Come questo: