Pubblicato: Lun, Marzo 25, 2019
Tecnologia | Di Ricario Cosma

Tranquilli, Stadia avrà delle esclusive, e probabilmente saranno sviluppate da Google stessa

Tranquilli, Stadia avrà delle esclusive, e probabilmente saranno sviluppate da Google stessa

La conferenza di presentazione di Google Stadia ha preso l'interesse di tutti, sia entusiasti che scettici: secondo il gigante di Mountain View, il futuro del gaming passa irrimediabilmente per lo streaming di contenuti, che porterà i videogiocatori ad avere in casa non più un dispositivo specifico per giocare (una console), ma semplicemente una connessione sufficientemente potente da accedere ai server in cloud.

Alla conferenza di qualche giorno fa alla GDC 2019 ha presenziato anche Jade Raymond, che ha annunciato la divisione Google Stadia Games and Entertainment, senza però svelarci su cosa lavoreranno.

Con Google Stadia non ci saranno più hardware da posizionare vicino al televisore, o meglio non ci saranno fisicamente, infatti Google mette a disposizione degli utenti i terminali che elaborano il flusso di dati per il gioco in streaming, detti Stadia GPU. Ai microfoni di GameSpot USA ha dichiarato che, oltre ai vari giochi multi-piattaforma, nel catalogo ci saranno anche titoli disponibili solamente su Stadia.

More news: Terna, tutti i numeri del 2018. Dividendo 2019 di 0,2332 euro

Se foste interessati a sapere quali giochi ci saranno su Google Stadia, in questo articolo trovate la lista con i giochi finora annunciati e quelli che dovrebbero arrivare.

Capisco che a volte la parola "esclusiva" potrebbe essere un terminologia impegnativa. Per Harrison avere dei titoli esclusivi per Stadia non è solo un vezzo, ma una mossa strategica per far affermare la piattaforma.

Come questo: