Pubblicato: Sab, Marzo 23, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Mick Schumacher: "Sono solo onorato del paragone con papà"

Mick Schumacher:

"Essere paragonato a mio padre non è mai stato un problema per me", ha detto.

Mick Schumacher ha iniziato con Prema nel 2016, classificandosi secondo rispettivamente in Germania e in Formula 4, ed è rimasto con la squadra per le prossime due stagioni nella F.3 europea. In vista del debutto nel campionato di Formula 2 che scatterà in Bahrain, nel weekend del 30 marzo, Mick Schumacher ha analizzato prospettive e ambizioni di una stagione che affronterà da campione in carica dell'Euro F3 ma soprattutto da nuovo pilota dell'Academy della Ferrari, un passo che lo avvicina alla Formula 1 e alla strada tracciata da papà Michael, sette volte campione del mondo e pilota più vincente della storia della F1, riuscito a conquistare ben cinque titoli consecutivi con la Ferrari. "Ho lavorato molto in inverno, mi sento pronto al 110% e sono molto motivato". Le macchine di Gp2 sembrano più aggressive, sono più veloci e più grandi. "Il mio obiettivo in questo mio primo anno in Formula 2 è imparare il più possibile da tutti. Il feeling con le gomme è fondamentale per fare un buon lavoro, quella sarà la parte più difficile e quella dove dovrò migliorare tanto".

More news: Italia U21, Di Biagio: "Luiz Felipe? Sorpreso, ma lo rispetto"

Per la F2 2019, con Prema, le prime uscite sono andate molto bene: tempi da leader in quel di Jerez, ma il peso di una futura tuta da pilota ufficiale del Cavallino, tenendone anche uno raffigurato sul volante che si ha tra le mani, di Cavallino, quando arriverà...

FAMIGLIA FERRARI Mick ha infine rilasciato anche delle dichiarazioni in proposito della sua nuova famiglia, la Ferrari Driver Academy: "Per il punto della carriera in cui mi trovo è un fattore molto positivo, che può arricchire tantissimo la mia esperienza e da cui voglio ottenere il massimo possibile. Mi hanno accolto a braccia aperte, con loro ho imparato molto".

Come questo: