Pubblicato: Sab, Marzo 16, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Attacco in due moschee a Christchurch: la strage in diretta Facebook

Attacco in due moschee a Christchurch: la strage in diretta Facebook

"Traini si dissocia dal suo accostamento alla strage".

"Mi ritengo un fascista, sono sicuro che i giornalisti mi ameranno per questo".

Immediata la reazione del primo ministro della Nuova Zelanda, Jacinta Arden.

Non è l'unico. Il killer sembra voler rendere omaggio a chi in qualche modo, nel corso dei secoli, ha combattutto contro l'Islam. L'attacco è cominciato poco dopo la fine della preghiera del venerdì, quando la moschea era particolarmente affollata. Il commando composto da almeno 4 persone indossava tute militari. Come in un videogame "sparaspara", un suprematista bianco di un commando terroristico si è filmato in "soggettiva" e in diretta Facebook per 17 minuti con una minitelecamera su un elmetto mentre commetteva una strage in una moschea.

More news: Juventus-Atletico Madrid, ecco lo streaming online e tv

Una delle sparatorie è avvenuta nella moschea di Al Noor, dove c'era anche la squadra di cricket del Bangladesh. I terroristi avevano imbottito di esplosivo una serie di veicoli: ordigni che poi sono stati disinnescati. Uno di questi è australiano. Qui parcheggia, apre il portabagagli, prende il fucile e si dirige verso la moschea.

Le due mitragliatrici usate dal killer erano coperte con scritte in inchiostro bianco che facevano riferimento ad antiche battaglie e più recenti attacchi contro le comunità musulmane: tra queste, una riportava anche il nome 'Luca Traini', l'estremista di destra autore dell'attacco contro migranti compiuto l'anno scorso a Macerata.

Processato con l'accusa di strage aggravata dall'odio razziale e porto abusivo di arma, è stato giudicato con rito abbreviato e condannato a 12 anni di reclusione, come la procura aveva chiesto, e in più a tre mesi di libertà vigilata e dovrà risarcire le parti civili con somme da quantificare in sede civile. Il video è stato poi ripreso su altri social da diversi utenti. "Non c'e' spazio per loro in Nuova Zelanda". Le immagini si vedevano in un tweet diffuso da uno dei terroristi, poi rimosso dalla polizia, ma in rete hanno continuato a circolare.

Attaccate due moschee nella città di Christchurch in Nuova Zelanda. La premier Jacinda Ardern non ha esitato a parlare di "attacco terroristico, ben organizzato". La premier, che ha parlato di situazione "senza precedenti", ha detto che 10 persone sono state uccise nella moschea di Linwood e le altre 30 nella moschea sulla Deans Avenue, vicino ad Hagley Park. Il livello di allarme per la sicurezza nazionale in Nuova Zelanda è stato innalzato ad "alto".

Come questo: