Pubblicato: Ven, Marzo 15, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Ucciso a New York il boss della mafia Frank Calì

Ucciso a New York il boss della mafia Frank Calì

Conosciuto come "Frankye Boy", capomafia della famiglia Gambino - come riportato dal New York Daily News - sarebbe stato ucciso con sei colpi di arma da fuoco al petto e poi investito da un'auto. I media riportano che si tratta del primo assassinio di un boss della criminalità organizzata di New York dal 1985. Colpi sparati da un uomo che, prima di darsi alla fuga, ha travolto Calì con la propria auto - blu, secondo la testimonianza -.

I Gambino sono una delle cinque storiche famiglie mafiose italoamericane di New York: i Genovese, i Gambino, i Lucchese, i Colombo e i Bonanno.

More news: Nardi e Ballard sono morti. I loro corpi non saranno recuperati

Francesco Paolo Augusto Calì, noto anche come "FrankieBoy", nato a New York nel 1965 era considerato il mediatore tra Cosa Nostra statunitense e mafia siciliana. Prima del suo arresto non c'erano sue foto e lo si sentiva solo nominare al telefono in alcune intercettazioni.

Come questo: