Pubblicato: Mer, Marzo 13, 2019
Cultura | Di Socrate Ginnetti

"Meraviglie", martedì la prima puntata inizia con Mantova


Un genio che attraverso le epoche storiche ha lasciato le sue testimonianze nei nuraghi della Sardegna (protagonisti assieme a Cagliari della puntata del 19 marzo), negli anfiteatri romani, nei castelli medievali, nelle corti rinascimentali e nelle grandi piazze barocche che punteggiano il nostro Paese. Ospita infatti 53 siti riconosciuti dall'Unesco come patrimonio dell'umanità.

Accanto a questi capolavori molto celebrati e conosciuti in tutto il mondo il nostro Paese è ricco di gioielli d'arte e di testimonianze storiche ancora tutte da scoprire. In ogni puntata verranno raccontati tre luoghi uno del Nord, uno del Centro e uno del Sud. Dal Palazzo Ducale, arricchito dai capolavori di Andrea Mantegna, allo stupefacente Palazzo Te con le opere di Giulio Romano, le telecamere ci porteranno allo scoperta di due grandi protagonisti del Rinascimento Italian: la città di Mantova e Isabella d'Este, figlia Ercole I duca di Ferrara, moglie di Francesco II Gonzaga, una delle donne più autorevoli, colte e influente del Cinquecento.

La seconda tappa del viaggio tra le meraviglie d'Italia è uno dei siti più spettacolari e famosi nel mondo: Piazza Navona a Roma. Prendendo per mano il telespettatore, Angela percorrerà il fascino di piazza Navona con la famosissima Fontana dei Quattro Fiumi e la chiesa di Sant'Agnese in Agone, in un viaggio a ritroso nel tempo, dalle sue origini come stadio, fortemente voluto dall'imperatore Domiziano, a gioiello dell'arte barocca. Ospite d'eccezione sarà Gigi Proietti, attore e regista romano, che racconterà il suo speciale rapporto con la piazza.

More news: Inter, le condizioni di Icardi per tornare: slitta il rientro

E infine il mare: Amalfi e la sua costiera, con il duomo simbolo della potenza marinara italiana nel medioevo.

Inizia il 12 marzo il programma 'Meraviglie- la Penisola dei tesori' con Alberto Angela. Con un sorriso Renzo Arbore illustrerà i piaceri offerti dalla costiera amalfitana. Gli autori sono Aldo Piro, Filippo Arriva, Fabio Buttarelli, Ilaria Degano, Vito Lamberti, Paolo Logli, Emilio Quinto.

Come questo: