Pubblicato: Ven, Marzo 08, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Venerdì sciopero dei treni Regione, garantiti servizi essenziali


L'Usb ha infatti indetto per la giornata di domani - venerdì 8 marzo - uno sciopero nazionale e generale - insieme a Cub e Sgb. Due i sit-in previsti: alle 9 al ministero della Salute, alle 10.30 al ministero del Lavoro. Alle 17 partirà il corteo promosso da Non una di meno che da piazza Vittorio arriverà a piazza Madonna di Loreto.

MEZZI KO A ROMA Scioperano i lavoratori di Atac, Roma Tpl e Cotral.

Stessa situazione all'ospedale Maggiore di Novara."L'associazione sindacale COBAS Sanità, Università e Ricerca ha proclamato lo sciopero generale di tutto il personale dipendente del servizio sanitario nazionale - spiega l'ospedale -". Cobas e Usb hanno proclamato l'interruzione di 24 ore per autobus, tram, filobus, ferrovie regionali Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civita Castellana-Viterbo e metropolitane. Per la linea urbana di Torre del Greco, Portici, San Giorgio e Pompei Vesuvio corse garantite dalle 5,30 alle 8,30 e dalle 17,30 alle 20,30. Ripercussioni possibili anche sui rifiuti dell'Ama.

Lo sciopero nazionale coinvolgerà tutti i mezzi di trasporto pubblico, come si legge nella pagina dedicata del ministero dei Trasporti. A rischio quindi i passaggi degli operatori Ama nelle strade al fine di svuotare cassonetti e secchi della raccolta porta a porta. Incroceranno le braccia anche lavoratori e lavoratrici a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, del comparto scuola, creando non poco caos nelle famiglie dei romani. Sciopero anche nel mondo della Sanità, con molti medici che potranno incrociare le braccia.

More news: Macron spinge per un nuovo 'rinascimento europeo'

Lo sciopero di venerdì 8 marzo 2019 durerà l'intera giornata, ma per alcune categorie e per alcuni settori avrà orari e modalità differenti.

Per effetto dello sciopero i treni regionali, suburbani, a lunga percorrenza e i collegamenti aeroportuali con l'aeroporto di Malpensa (Malpensa Express e Malpensa-Bellinzona) potrebbero subire ritardi, limitazioni o cancellazioni. Inoltre, nel caso si rendesse necessaria la chiusura di piazzaVenezia, via del Corso, via del Plebiscito, via del Teatro Marcello e via Cesare Battisti, deviazioni anche per i bus delle linee H, 30, 40, 44, 46, 60, 62, 63, 64, 80, 81, 83, 160, 170, 492, 628, 715, 716, 781 e 916. Lo afferma in una nota Trenitalia.

Anche per quanto riguarda i servizi al cittadino, sono possibili disservizi a causa dell'adesione dei lavoratori allo sciopero. Tuttavia saranno assicurati i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione, ovvero dalle ore 06:00 alle ore 09:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00.

Come questo: