Pubblicato: Ven, Marzo 08, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Governo M5S, "Salvini punta a dividerci sulla Tav per andare al governo"

Governo M5S,

"Non mi stupisce la notizia che alcuni appartenenti alla famiglia Spada abbiano fatto richiesta del reddito di cittadinanza anche perché in quel gruppo familiare ci sono anche non delinquenti, c'è anche chi si è integrato nella società", ha detto Naso. Però ci sono elementi negativi che superano quelli positivi: i flussi del trasporto sarebbero inferiori rispetto ai precedenti calcoli.

Bisogna domandarsi perché' ci siamo fatti fregare dai francesi, perché e chi ha approvato quell'accordo tutto a danno del nostro Paese! E, in una conferenza stampa convocata nel pomeriggio a Palazzo Chigi, ha detto di non essere "affatto convinto che questo sia un progetto infrastrutturale di cui l'Italia ha bisogno".

In ogni caso, è bene che l'esecutivo decida entro la giornata di lunedì 11 marzo, poiché conseguenza di questo navigare in acque mosse è la perdita dei finanziamenti disposti dall'Unione Europea.

More news: Macron spinge per un nuovo 'rinascimento europeo'

Dateci tempo, non stiamo litigando "Stiamo sviscerando il tema bandi dal punto di vista legale: abbiamo due sensibilità differenti - dice Conte - ieri non abbiamo litigato". Ma Giorgia Meloni ha avuto buon gioco nel ricordare "la conseguenza della bocciatura da parte della maggioranza grillo leghista dell'emendamento di Fratelli d'Italia per escludere dal sussidio chi ha subito condanne superiori a due anni. A meno che i 'no' diventino troppi, conto di continuare a fare il ministro con questa formazione, coi 'no' non si va da nessuna parte", è la sua risposta. A chi gli chiede se domani sarà invitato a Palazzo Chigi anche il professor Ponti, Conte risponde: "Convocheremo anche i tecnici, che saranno chiamati a esporre l'elaborato consegnato, c'è anche un supplemento di elaborato non chiesto da me ma da Toninelli, vogliamo tutto sul tavolo per una decisione pienamente informata e consapevole". E' un progetto molto importante: tra l'Italia e la Francia solo l'8 per cento delle merci è su ferrovia, tra l'Italia e la Svizzera è del 70 per cento. Ma nel corso del vertice a Palazzo Chigi, a quanto si apprende, le posizioni di Luigi Di Maio e Matteo Salvini sono rimaste lontanissime, o meglio diametralmente opposte, sul disco verde o rosso all'Alta velocità. "Credo sia d'obbligo - sottolinea - procedere a un'interlocuzione con i nostri partner, Francia e Ue, e per condividere dubbi e perplessità" sul Tav.

Governo ultime notizie, Tav Torino Lione: significato, pro e contro. Ma, come la storia del Parlamento insegna, di fronte ad una eventuale crisi del governo Conte e al rischio di elezioni, cioè di andare a casa (e di perdere privilegi e lauto stipendio), una fetta non maggioritaria, ma sufficiente per far nascere un governo Salvini di Centrodestra (con parlamentari soprattutto del Nord), potrebbe anche esserci.

"Sarà che sono genovese ma io 300 milioni per la strada non li lascio", ha dichiarato il viceministro delle Infrastrutture Edoardo Rixi al convegno 'Sostenibilità del sistema infrastrutturale'.

Come questo: