Pubblicato: Dom, Marzo 03, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Banca Carige: ristrutturazione è un "de profundis", crescono esuberi | WSI

Banca Carige: ristrutturazione è un

L'importo dell'aumento comprende gli originari 400 milioni più 120 milioni generati dalla vendita di deteriorati e incagli; altri 65 milioni destinati a investimenti; 45 milioni vanno invece a "compensare gli effetti negativi" dell'assemblea del 22 dicembre: "20 milioni sono attribuibili ai maggiori oneri del bond da 320 milioni dello Schema" (la cedola è passata dal 13% al 16%) e il resto "al costo delle garanzie statali" fornite dal governo sulle obbligazioni recentemente emesse per reperire liquidità. Lo ha detto il commissario di Banca Carige, Pietro Modiano, durante la presentazione del piano strategico 2019-2023 dell'istituto di credito ligure. Nel comunicato si parla di "massiva riduzione dei crediti deteriorati con l'obiettivo di portare l'NPE Ratio Lordo 8 al 6-7% nel 2019 (rispetto al 22,0% attuale) attraverso la cessione di circa 2,1 miliardi di euro di posizioni classificate in sofferenza e inadempienza probabile".

Modiano e i due commissari hanno precisato che non si tratterà di tagli lineari, ma proprio per questo saranno necessari cambi di mansioni tra back office e front office. Una frase che può far immaginare che si tratti di Utp del settore costruzioni a difsa del quale sta scendendo in campo Cassa Depositi e Prestiti (si veda altro articolo di BeBeez). Questo il commento del segretario generale di First Cisl, Riccardo Colombani.

More news: Milan, Gattuso: "Mi tengo il risultato ma dobbiamo migliorare"

"Sconcertante pensare che solo la politica dei tagli possa rassicurare dipendenti, risparmiatori e organismi internazionali" dice Gianni Pastorino (Rete a Sinistra/LiberaMente Liguria). "Ci sono tutte le condizioni oggettive perché questa banca sia interessante per un soggetto che voglia investirci". L'offerta di SGA resterà comunque aperta per alcuni mesi, in modo da lasciare ai possibili nuovi investitori nel capitale della banca la possibilità di acquisire anche il portafoglio di crediti deteriorati, ma di avere comunque la certezza di avere tagliato il pacchetto di 1,9 miliardi.

Come questo: