Pubblicato: Dom, Febbraio 24, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Ue, Tria sul Fiscal compact: "Rivedere regole, non consentono interventi anti-crisi"

Ue, Tria sul Fiscal compact:

Sulla tenuta dei conti del Paese è intervenuto anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che al question time del Senato ha ribadito: "Il Governo è fiducioso nelle stime di crescita, non ritiene necessaria una manovra correttiva, confida nella capacità della politica economica di invertire la tendenza".

Pur non escludendo una manovra-bis, ipotesi che dovrà comunque aspettare le stime aggiornate sull'economia e il Def, il Documento di economia e finanza da definire entro il 10 aprile, il ministro dell'economia Giovanni Tria difende le politiche di investimento messe in campo con la legge di bilancio. "Le regole possono funzionare con la crescita sostenuta ma non rispondono all'esigenza della situazione corrente con un veloce rallentamento dell'economia".

(Roma). Il ministro Tria all'apertura dell'anno accademico all'Università di Tor Vergata: "Le regole del fiscal compact non funzionano in periodi di rallentamento e rischiano di agire in modo "tragicamente prociclica". Per fronteggiare i momenti di crisi "quello che sto suggerendo - ha puntualizzato - non è non avere regole ma che nelle politiche economiche i tecnicismi non dovrebbero avere lo stesso peso politico delle ragioni fondamentali del cooperare tra nazioni". "Prima dobbiamo guardare perché stiamo insieme e poi guardare se l'architettura risponde efficacemente".

More news: Superbike Bautista in gran forma: primo nei test in Australia

Secondo Tria, il progetto di Unione europea ha "bisogno di puntare a qualcosa di più grande" piuttosto che guardare solo alle regole fiscali e ai tecnicismi.

"Le previsioni dell'Ue indicano un rallentamento per tutte le grandi economie, Germania, Francia e Italia, un rallentamento che in Italia significa recessione, ma la misura del rallentamento e' simile". "L'obiettivo - ha detto Tria- è quello di sostenere coloro che più soffrono e dare una spinta agli investimenti pubblici".

Come questo: