Pubblicato: Gio, Febbraio 14, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

M5s, Luigi di Maio: "Presto voto su alleanza con liste civiche"

M5s, Luigi di Maio:

È obbligatorio, altresì, leggere ed accettare il 'Regolamento' e il 'Codice di Condotta', dove sono spiegati nel dettaglio i requisiti per la candidatura, le modalità di voto e di formazione delle liste, oltre che i comportamenti generali, in linea coi principi ispiratori del MoVimento 5 Stelle, che riguardano sia l'attività presso le Istituzioni europee, sia l'attività del deputato eletto sul territorio.

"Per questo che nelle prossime settimane presenterò agli iscritti del MoVimento delle proposte da sottoporre a consultazioni online - ha continuato Di Maio -".

"È necessario arrivare sempre alle amministrative con un percorso che preveda un lavoro sul territorio fatto di incontri con categorie, mondo del sociale, con gli amministratori". Non improvvisando come a volte accade. "Dove non siamo pronti dobbiamo smetterla di presentarci", scrive analizzando il voto in Abruzzo, che ha visto un drammatico calo dei consensi per il suo partito.

Saranno valutati i meriti "Ci si può candidare su Rousseau dalle ore 11 di oggi (13 febbraio) e fino alle 12 di lunedì 25 febbraio - si spiega - Per farlo, è indispensabile presentare il certificato penale e dei carichi pendenti". "Ogni volta che il M5S ottiene alle elezioni locali un risultato inferiore a quello delle politiche - dice ancora Di Maio -, c'è chi non parla d'altro che della sua fine imminente". Basta vedere i dati.

Il Movimento ha spesso adottato questa strategia alle elezioni comunali, scegliendo di presentarsi soltanto in un numero selezionato di comuni e spesso rinunciando a presentarsi anche in città di medie dimensioni.

More news: Sanremo 2019, la prima volta di Antonello Venditti

"Perchè se nel 2014 ci accingevamo ad entrare in una realtà completamente nuova, oggi è arrivato il momento di essere protagonisti".

Secondo la ricostruzione del giornale capitolino, i rapporti tra Conte e Di Maio sono ai minimi: il leader pentastellato, in particolare, si legge nell'articolo, "accusa Conte di aver contribuito ad indebolire il peso del Movimento Cinque Stelle nell'esecutivo e di essersi di fatto iscritto al terzo partito della maggioranza, sul quale vigila il Quirinale, e che annovera i ministri Moavero, Tria, Trenta e Savona". Richiederà mesi e richiederà impegno da parte di tutto il Movimento per poi arrivare alla formulazione di proposte da votare su Rousseau.

"Ci sono alcuni problemi di fondo". Allo studio anche la nomina di responsabili sul territorio.

Ha dato garanzie sul fatto che i 5 stelle continueranno con le battaglie per tagliare i costi della politica, anche se valuteranno come meglio fare investimenti sul territorio: "Continueremo sempre a restituire gli stipendi, a costruire le trazzere, a regalare le ambulanze - atti di testimonianza importantissimi per spiegare che una politica diversa è possibile - ma possiamo iniziare a guardare alle amministrative come l'occasione di governare il territorio italiano dal basso e tagliare gli stipendi ai consiglieri regionali, a migliorare le infrastrutture e la sanità. E soprattutto unito e coerente".

Per il resto, di far cadere il governo non se ne parla. "Questo finché ci sarò io non avverrà". E ancora: "I nostri iscritti hanno votato il contratto di Governo e io ho dato la mia parola agli italiani che si va fino in fondo". Siamo il MoVimento 5 Stelle e siamo al servizio dei cittadini.

Come questo: