Pubblicato: Mer, Febbraio 13, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Gabriele Micalizzi ha perso la vista da un occhio


"Capita - raccontava - nella guerra non si può prevedere tutto e la notizia sta proprio là dove è più difficile arrivare".

Le Fds "hanno iniziato a muoversi verso l'ultimo villaggio rimasto sotto il controllo dei jihadisti in Siria - ha detto sabato il portavoce Mustafa Bali, citato dalla tv Rudaw - Presto il villaggio di Baghouz (nella provincia di Deir Ezzor) sarà ripulito dalla presenza dell'Is". L'occhio era stato colpito dalle schegge di un razzo Rpg mentre seguiva i combattimenti sulla riva orientale dell'Eufrate. Soccorso e portato immediatamente alla base di Omar field per le prime cure, ha delle ferite al volto, ma non sarebbe in pericolo di vita. "Ho lasciato ieri in tarda serata l'area, avevo in programma di rientrare nei prossimi giorni".

More news: Dicembre nero per l'industria: produzione in calo del 5,5%

Sulla dinamica dell'accaduto non ci sono ricostruzioni precise: il Rojava information center ha riferito su Twitter che il fotoreporter "è stato ferito in un attacco dell'Isis nell'operazione finale in corso per liberare il villaggio di Baghouz dalle ultime sacche del califfato". "Gabriele è forte", ha detto la ragazza dove aver riattaccato. Nella zona i soldati della coalizione, guidata dagli Usa, insieme alle Forze democratiche siriane, stanno combattendo per mandare via lo Stato islamico. In carriera ha pubbliacato per New York Times, New Yorker, Newsweek, Wall Street Journal, Espresso, Repubblica, Internazionale e Corriere Della Sera.

CHI E' - Micalizzi fa parte del collettivo CesuraLab a cui apparteneva anche il fotoreporter Andy Rocchelli, ucciso in Ucraina nel 2014.

Come questo: