Pubblicato: Dom, Febbraio 10, 2019
Cultura | Di Socrate Ginnetti

Sanremo 2019, Ligabue è... il re dell'Ariston

Sanremo 2019, Ligabue è... il re dell'Ariston

Sanremo serve pure a dire guarda com'è vestito, com'è invecchiato. Questa sera intanto, 9 febbraio 2019, andrà in onda la Finale di Sanremo 2019 in cui, finalmente scopriremo il vincitore. Da non mandare all'Eurofestival, per favore: ci basta essere gli ultimi per crescita economica, non facciamo sapere a tutto il continente che lo siamo anche alla voce cultura e progresso.

Chi sarà il vincitore di Sanremo 2019? Nel gran finale di stasera, i 24 cantanti in gara impegnati nel duello per la vittoria della kermesse.

Applausi e cori dalla platea per il direttore artistico, che traccia un bilancio dei cinque giorni: "È stato un viaggio molto bello: questa volta c'è stato uno scuotimento particolare". Nel 1984, infatti, il cantautore romano vinse nella categoria nuove proposte con il brano Terra promessa.

Manuel Agnelli sul trampolino nel duetto con Daniele Silvestri-Rancore. "Ma penso che bisogna prima terminare un tratto di strada per poter ripartire". Lo confermano le due standing ovation regalate alla grande regina del rock. "Per gli alunni, è anche un modo per conoscere professioni che, magari, potranno un giorno diventare le loro".

More news: Classifica Sanremo 2019, cosa ci ha detto la prima serata del Festival

Pronostici a parte, ecco quali sono i big più trasmessi dalla radio italiane.

Secondo gli esperti i favoriti sarebbero Ultimo e Irama, seguiti da Loredana Bertè e Simone Cristicchi che sembrano sfidarsi all'ultimo voto.

Gli ascolti, stabili rispetto alla seconda serata (300 mila spettatori in più, mezzo punto in meno di share), scontano un calo rispetto alla terza serata del festival 2018, che aveva messo però a segno una media record di 10 milioni 825 mila telespettatori con il 51.6%, lo share più alto dal 1999.

Come questo: