Pubblicato: Sab, Febbraio 02, 2019
Sportivo | Di Concetto Furlan

Milan battuto dalla Lazio in Coppa Italia, Spalletti: "Non rimprovero la squadra"

Milan battuto dalla Lazio in Coppa Italia, Spalletti:

Decisivo l'errore dal dischetto di Nainggolan e il gol di Lucas Leiva. Per il belga, subentrato dalla panchina e incapace di incidere nel match, è l'ennesimo boccone amaro di una stagione più nera che azzurra. Spalletti mentre parla Giordano continua: "Quello è fallo", Giordano continua: "Se mi fa finire, la palla non è partita non può mai essere rigore". Sull'altro fronte sono diverse le assenze per Inzaghi, orfano dello squalificato Cataldi e degli indisponibili Luiz Felipe, Patric, Basta e Lukaku. "Anche se lui sui contatti glissa con un "no comment", scrive il Corriere della Sera.

DENTRO VECINO - Al rientro in campo arriva subito la prima mossa di Spalletti, che lascia negli spogliatoi il già ammonito Gagliardini per gettare nella mischia Vecino.

More news: Apple disabilita temporaneamente le chat di gruppo su FaceTime: ecco perché

Non è bastata ai nerazzurri una monumentale prestazione di Handanovic, autore di almeno 4-5 grandi parate. Durante i tempi supplementari i ragazzi hanno dovuto fare a meno di Inzaghi, espulso per proteste. All'intervallo così a dominare sono i fischi di San Siro per la squadra di Spalletti, incapace di uscire dal momento di difficoltà più mentale che tattica o fisica. E Spalletti: "Ma anche lì secondo me era rigore". All'ultimo secondo però Milinkovic stende lo stesso D'Ambrosio in area e Icardi dal dischetto non sbaglia, allungando la sfida ai rigori.

Come questo: