Pubblicato: Gio, Gennaio 31, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Sea Watch, quanto reggerà la linea dei porti chiusi di Salvini?

Sea Watch, quanto reggerà la linea dei porti chiusi di Salvini?

Lo ha detto il premier italiano Giuseppe Conte a margine del suo incontro con il sindaco di Milano Giuseppe Sala. Ci sarebbe anche il Lussemburgo nel patto, oltre a Germania, Francia, Portogallo, Romania e Malta. A dirlo è Giorgia Linardi, portavoce della Sea watch, che commenta così le parole del presidente del consiglio Giuseppe Conte che in conferenza stampa a Milano ha annunciato lo sbarco dei migranti sulla Sea watch entro oggi.

"L'obiettivo - ha aggiunto Salvini - è stato anche in questo caso trovare una soluzione che possa conciliare la sicurezza delle persone in mare con quella di un Paese, l'Italia, che non è più disposto a essere il rifugio di tutti i clandestini d'Europa".

More news: Di Battista, lavoro in nero nell’azienda del padre: "Voglio fare chiarezza"

"Tra qualche ora inizieranno operazioni di sbarco dalla Sea Watch". Dopo giorni di polemiche, questioni, tira e molla sembra arrivata la svolta tanto sperata ed il vertice notturno a Palazzo Chigi tra il premier Conte, Salvini e Di Maio è servito ad ottenere il beneplacito del ministro dell'interno e leader della Lega. Il governo aspettava infatti la formalizzazione dell'accordo con gli altri Pesi Ue per far scendere le persone a bordo della nave. E' l'offerta che l'associazione di categoria "Noi albergatori di Siracusa" lancia al prefetto Luigi Pizzi e al comandante della guardia costiera Luigi D'Aniello. Macron ha anche sottolineato che della questione ne ha parlato con il premier italiano Giuseppe Conte. Sono già 11 giorni che la Sea Watch 3 attende a largo di Siracusa il permesso per attraccare. La nave, continua la Corte, "non è stata autorizzata ad entrare nel porto e i ricorrenti lamentano di essere detenuti a bordo senza base giuridica, di soffrire di trattamenti inumani e degradanti, con il rischio di essere rimandati in Libia senza che sia stata valutata individualmente la loro situazione". "La misura è in vigore sino a nuovo ordine".

Come questo: