Pubblicato: Mar, Gennaio 29, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Cardito, picchiati a sangue dal convivente della madre: muore bimbo, ferita sorellina

Cardito, picchiati a sangue dal convivente della madre: muore bimbo, ferita sorellina

Badre Tony Essobti è stato sentito ieri sera con l'ausilio di un difensore e sottoposto a stato di fermo: la Procura della Repubblica di Napoli Nord ha emesso, all'alba di oggi, un provvedimento di fermo per omicidio volontario. La donna e il compagno vengono ascoltati in questi ore dagli agenti del Commissariato di Afragola e della Squadra Mobile della Questura di Napoli che indagano sull'accaduto. "Uno dei due bambini sarebbe giunto già deceduto all'ospedale di Frattamaggiore mentre la sorellina è tutt'ora ricoverata all'ospedale Santobono in codice rosso".

Da una prima ricostruzione dei fatti l'uomo si sarebbe accanito contro il fratellino e contro la piccola colpendoli con i pugni e con una scopa, che è stata sequestrata. La bimba, invece, racconta di violente percosse che lei e il fratello avrebbero ricevuto con una scopa proprio dal compagno della madre. Secondo Ansa, sarebbe "nato in Italia da genitori stranieri". Ad avvisare la polizia l'equipe del 118 che aveva ricevuto una richiesta di soccorso. Una vicina di casa, Annmarie Crossland, era una amica della Stevens: "Non ci posso ancora credere i miei bambini con i suoi hanno giocato insieme fino a quel maledetto giorno". Tony ha fornito più di una versione, tra cui una doppia caduta dalle scale, per poi confessare di aver colpito il bimbo "forse con un calcio, una mazza di legno, non so bene". La piccola non è in pericolo di vita. Vigile e cosciente, non ha deficit motori e le indagini praticate non hanno evidenziato lesioni d'organo. La polizia sospetta che il movente siano le attenzioni che la compagna riservava ai bambini, nati da una precedente relazione. Qualcosa di strano era accaduto all'indirizzo di casa della Stevens. Il bimbo sembra originario di Massa Lubrense / Sorrento da parte paterna, un dramma che tocca anche la Penisola Sorrentina.

More news: Reddito di cittadinanza ultimissime: cos’è e come funziona, quali sono i requisiti

Chi vive nella strada della tragedia assicura che non c'erano state avvisaglie in passato. "Sono sconvolto, non si può morire così" ha detto il sindaco Giuseppe Cirillo. E stata lei a raccontare ai poliziotti l'orrore vissuto.

Come questo: