Pubblicato: Dom, Gennaio 20, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Pensioni Quota 100, ottomila vicentini potrebbero beneficiarne

Pensioni Quota 100, ottomila vicentini potrebbero beneficiarne

Nella giornata di domani il nuovo decreto Quota 100 arriverà in Consigli dei Ministri. In conferenza stampa, sul cartello di Salvini, "Quota 100" è stata l'unica scritta a comparire, come a volersene attribuire l'assoluta paternità e, allo stesso tempo, a rimarcare un netto distacco con gli alleati di governo. Resteranno infatti escluse le professioni lavorative relative all'ambito della sicurezza, quindi i militari e le forze dell'ordine. "Salvini dice tante bugie, e questa è una di quelle". Il sottosegretario al Lavoro, Massimo Durigon in una intervista al Corriere della Sera, ribadisce che a dispetto delle clausole prudenziali "le coperture ci sono". Salvo ulteriori modifiche al testo, per gli statali il TFR scatterebbe con la soglia fissata dalla Fornero ossia otto anni dopo l'uscita con Quota 100. Per il ministro dell'Interno "più di così, in sette mesi non era facile fare". "Stiamo per creare - aggiunge Di Maio - una equipe tra Ispettorato del lavoro e Guardia di Finanza che farà dei controlli che si acuiranno se rifiuti la prima offerta di lavoro". Ad esempio chi ha maturato quota 100 a gennaio 2019 vedrà l'apertura della finestra il 1° maggio 2019.

TFS STATALI Per tutti i pensionati pubblici (non solo Quota 100) e' prevista la possibilita' di avere subito l'anticipo di fine rapporto fino a 30.000 euro. Del resto questo governo non sembra avere nessuna considerazione per i vincoli di bilancio, visti anzi con molto fastidio: i soldi li trovino i tecnici, dicono, o si prendano in deficit.

Le misure per l'anticipo della pensione con "quota 100" potranno essere utilizzate dai nati tra il 1952 e il 1959, ma con il meccanismo del fondo di solidarietà bilaterale legato a un accordo sindacale potranno smettere di lavorare anche i nati tra il 1960 e 1962. È possibile cumulare periodi assicurativi presenti su più gestioni e la pensione non è cumulabile con redditi da lavoro dipendente o autonomo, mentre è cumulabile con redditi da lavoro occasionale (5mila euro max).

Pensioni Quota 100: ecco i mancati guadagni per chi aderisce.

More news: Spider-Man: Far From Home - il primo trailer ITALIANO

Pensioni Quota 100 platea 350mila persone.

In effetti, nonostante il calcolo della pensione sia sottoposto a diverse variabili, nel caso di Opzione Donna si parla di taglio sull'assegno del 25-30 per cento. Se al contrario decidesse di andare in pensione secondo le regole della legge Fornero a 67 anni, il lavoratore percepirebbe per altri 5 anni 2.000 euro al mese (138.000 euro) e successivamente un assegno pensionistico di 1.761 euro per 17 anni (390.000 euro) per una ricchezza complessiva di 529.000 euro.

APE SOCIALE - Resta anche per il 2019 l'Ape Social, l'accesso all'indennità sostitutiva della pensione viene prorogata dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019 e dura fino al conseguimento dell'età anagrafica per la pensione di vecchiaia. Come più volte sottolineato aderire o meno alla Quota 100 è assolutamente una scelta volontaria anche perché il lavoratore che sceglie di andare in pensione prima prenderà un assegno ribassato rispetto a quello che avrebbe preso andando in pensione all'età prevista in precedenza.

Come questo: