Pubblicato: Lun, Gennaio 14, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Fattura elettronica, quando si paga il bollo

Fattura elettronica, quando si paga il bollo

Sarà la stessa Agenzia delle Entrate a comunicare l'importo, la cifra sarà riportata all'interno dell'area riservata del contribuente, presente sul sito dell'Agenzia. Stando a quanto dichiarato dall' Agenzia delle Entrate dal 1° gennaio 2019 chi opera nel cosiddetto regime dei minimi o con regime forfettario è tenuto alla conservazione della fatturazione elettronica solo se il soggetto comunica a chi rilascia la fattura o al prestatore l'indirizzo di posta PEC o il codice destinatario con cui ricevere le fatture elettroniche.

Mentre Confcommercio e Confesercenti chiedono semplificazioni per l'emissione delle fatture, l'Associazione commercialisti lamenta disservizi, come il rinvio al mittente di molte fatture.

Un ulteriore chiarimento rispetto al nuovo sistema introdotto da quest'anno. L'obbligo ora è stato ampliato a oltre la metà delle partite Iva registrate. In generale, la sezione delle consultazioni è stata aggiornata e resa più fruibile, consentendo di visionare in modo distinto le fatture elettroniche emesse (in base alla data della fattura), quelle ricevute e quelle passive messe a disposizione.

More news: Tregua nel governo sui migranti

Per il momento, l'avvio dell'operazione fattura elettronica è andato relativamente liscio: la prudenza è d'obbligo perché con ogni probabilità il carico di documenti che transitano su SdI, sistema di interscambio, è destinato ad aumentare nelle prossime settimane, con il consolidarsi della ripresa lavorativa dopo la pausa per le festività di fine anno, e con l'avvicinarsi delle scadenze IVA di febbraio (entro le quali bisognerà invierà obbligatoriamente tutte le fatture del periodo utile per la liquidazione).

L'obbligo scattato dal primo gennaio di emettere fattura elettronica fra privati nella giornata del 7 gennaio ha fatto impazzire grandi e piccoli esercenti: il portale dell'Agenzia delle Entrate, subissato di richieste per adempiere agli oneri previsti dalla legge, è andato in tilt. È possibile inviare una fattura direttamente all'indirizzo Pec fornito dal cliente?

Qr-Code e servizi dell'Agenzia - Per agevolare la predisposizione e l'invio delle fatture elettroniche tramite Sdi, l'Agenzia rende disponibile ai contribuenti titolari di partita Iva il servizio di generazione del Qr Code: un codice a barre bidimensionale da mostrare al fornitore tramite smartphone, tablet o su carta.

Come questo: