Pubblicato: Ven, Gennaio 11, 2019
Esteri | Di Evidio Veneziano

Beppe Grillo firma il patto pro vax lanciato da Burioni

Beppe Grillo firma il patto pro vax lanciato da Burioni

È un po' come mettere insieme il Diavolo e l'Acqua Santa.

Com'era prevedibile, le reazioni alla sottoscrizione da parte di Beppe Grillo del patto per la scienza promosso dall'immunologo del San Raffaele Roberto Burioni ha fatto scatenare diverse critiche nei confronti del fondatore del Movimento 5 Stelle. "Perché non ascoltare la scienza significa non solo oscurantismo e superstizione, ma anche dolore, sofferenza e morte di esseri umani". "Ha detto Albert Einstein che la 'scienza, al confronto con la realtà, è primitiva e infantile. La scienza deve fare parte di questa base", dice il virologo e divulgatore scientifico. "Nella scienza non si crede: o si capisce oppure non si capisce", recita il post. Più tardi, arriva la "difesa", direttamente di Grillo, che sul blog aggiunge un P.S: "Ho ricevuto il presente appello dal Professor Guido Silvestri". Il rapporto matematica/realtà naturale non è ancora del tutto chiaro. Nel secondo nessuna forza politica italiana si presta a sostenere o tollerare in alcun modo forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica (i.e., negazionismo dell'AIDS, anti-vaccinismo, terapie non basate sull'evidenza scientifica, etc.). La scienza procede, senza timori attraverso il dubbio, anche su se stessa. Un altro utente su Facebook risponde così a Beppe Grillo che aveva annunciato sulla propria bacheca di aver sottoscritto il patto per la scienza: "Hai firmato quella merda di documento da fanatici ultramaterialisti del cazzo con me hai chiuso". I due hanno firmato un patto trasversale contro pseudoscianza, cirlatani e fake news.

More news: Decreto Salvini, Cacciari è una furia contro la Bongiorno: "Vergognatevi"

L'appello si rivolge proprio ai leader delle forze politiche italiane e chiede loro di sostenere, attraverso le loro decisioni, la scienza, al di là di qualsiasi orientamento politico. Un documento che mira a proteggere la scienza dalle divulgazioni di bufale e di pseudoscienzati.

Come questo: