Pubblicato: Gio, Gennaio 10, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Reddito di cittadinanza, nel 2019 costerà 6,1 miliardi. La bozza su Affari

Reddito di cittadinanza, nel 2019 costerà 6,1 miliardi. La bozza su Affari

Mentre per quel che riguarda il reddito di cittadinanza definita la cifra, 9 miliardi di euro per il 2019, si attende di conoscere nel dettaglio quali saranno le modalità di individuazione dei beneficiari. I Comuni italiani saranno chiamati a verificare i requisiti di residenza e di soggiorno. Non hanno diritto al reddito coloro che sono in carcere (per tutta la durata della pena), che sono ricoverati in istituti di cura di lunga degenza o altre strutture residenziali a totale carico dello Stato o di altra amministrazione pubblica. Questi massimali sono aumentati di 5.000 euro per ogni figlio con disabilità.

Come spiega Repubblica, l'articolo 12 del decreto stabilisce che "in caso di esaurimento delle risorse" un decreto interministeriale, di Ministero dell'Economia e Ministero del Lavoro, "entro trenta giorni" dalla fine dei soldi "ristabilisce la compatibilità finanziaria mediante la rimodulazione dell'ammontare del beneficio". Il reddito di cittadinanza è costituito da una integrazione al reddito con importo variabile in base al numero di componenti del nucleo familiare (da 500 euro mensili per 1 componente a 1.050 euro per 3 adulti e 2 minorenni), a cui si aggiungono 280 euro di contributo mensile all'affitto. I beneficiari del sussidio avranno anche le agevolazioni delle tariffe elettriche e per la fornitura del gas naturale previste per le famiglie economicamente svantaggiate.

More news: Valentino Rossi foto tapiro d'oro consegnato da Striscia la notizia

Le sanzioniInoltre chi dovesse fornire dati non veri, "incluso l'occultamento di redditi o patrimoni" è punito con la reclusione da uno a sei anni. Uno dei parametri fondamentali per la richiesta è avere un'Isee inferiore a 9.360 euro annui. In caso di dolo il Rdc non potrà essere richiesto per 10 anni. Solo dopo si potrà di nuovo accedere al beneficio. Viene stipulato un Patto per il lavoro con il centro per l'impiego o con l'agenzia per il lavoro accreditata. Tutti i componenti del nucleo familiare che al momento della domanda non risultano occupati o che non frequentano un regolare corso di studi devono: dichiarare immediata disponibilità al lavoro; aderire ad un percorso personalizzato di accompagnamento all'inserimento lavorativo e all'inclusione sociale che prevede attività al servizio della comunità, riqualificazione professionale e completamento degli studi.

Obblighi e sanzioniChi riceve l'aiuto ha poi l'obbligo di sottoscrivere un "patto per il lavoro" nei centri per l'impiego e accettare almeno una di tre offerte che dovrebbe ricevere, altrimenti si perde l'assegno. Il reddito di cittadinanza è compatibile con il godimento della Naspi. Nella bozza del decreto si è parlato anche di opzione donna ovvero di quella misura che darebbe diritto al trattamento pensionistico anticipato ricalcolato esclusivamente con un metodo contributivo e che riconosciuto per le donne lavoratrici dipendenti che siano nate entro il 31 dicembre 1959 e lavoratrici autonome nate entro il 31 dicembre 1958 che abbiamo maturato un'anzianità o contributiva che sia pari o superiore a 35 anni.

Come questo: