Pubblicato: Dom, Gennaio 06, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Borse Ue miste, Milano chiude a +0,04%

Borse Ue miste, Milano chiude a +0,04%

A Piazza Affari giornata negativa anche per il lusso con Moncler (-3,2%) e Ferragamo (-2,3%). Seduta in lieve rialzo per l'oro, che avanza a 1.288,8 dollari l'oncia. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 44,87 dollari per barile, con un calo dell'1,19%. Francoforte ha avviato le contrattazioni in rialzo dell'1,13% a 10.533 punti, e Londra con un guadagno dell'1,14% a 6.676 punti. La banca svizzera non pensa a possibili fusioni con altre banche, neanche con Deutsche Bank (+0,3%), come indicato da recenti speculazioni. Bene anche Milano (+0,86% a 18.375 punti) e Parigi (+0,83% a 4.649 punti).

In luce sul listino milanese i comparti telecomunicazioni (+0,71%), immobiliare (+0,49%) e chimico (+0,48%). A risentirne sono i maggiori fornitori europei del colosso tecnologico di Cupertino.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, bilancio decisamente positivo per Telecom Italia, che vanta un progresso dell'1,14%.

Piccolo passo in avanti per Unipol, che mostra un progresso dello 0,81%. Vinci +0,3%. Il gruppo francese delle costruzioni e delle concessioni ha comunicato che, all'intero del programma di riacquisto di azioni proprie in corso, ha siglato un accordo con un istituto finanziario che prevede un buyback di 200 milioni di euro da realizzarsi entro il prossimo 27 marzo, a un prezzo non superiore a quello stabilito dall'assemblea degli azionisti. Le peggiori performance, invece, si registrano su STMicroelectronics, che ottiene -5,19%.

More news: Reddito di cittadinanza, ecco i nuovi paletti: fuori un milione di famiglie

Vendite a piene mani su Fiat Chrysler, che soffre un decremento del 2,44%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Banca Ifis (+3,41%), Anima Holding (+2,68%), Biesse (+2,58%) e OVS (+2,36%). Pesante la discesa dei bancari: affonda BPER, con un ribasso del 2,71%.

Crolla Reply, con una flessione del 2,19%.

Come questo: