Pubblicato: Dom, Gennaio 06, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

A 1,4 milioni di famiglie il reddito

A 1,4 milioni di famiglie il reddito

Dal 1 marzo via alle domande da presentare alle Poste. La prima finestra per i privati che hanno raggiunto quota 100 entro il 31 dicembre 2018 si apre ad aprile 2019, per i dipendenti pubblici a luglio 2019. Un altro comma della legge vuole invece impedire che un lavoratore si licenzi per prendere il sussidio e continuare la sua opera in nero. Il reddito e' "condizionato" alla dichiarazione, da parte dei componenti maggiorenni del nucleo familiare, di "immediata disponibilita' al lavoro" e all'adesione ad un "percorso" di "accompagnamento all'inserimento lavorativo e all'inclusione sociale" che prevede servizi alla comunita' e riqualificazione professionale, completamento agli studi e altri impegni che verranno individuati dai servizi competenti. E comunque non potrà avere un autoveicolo di cilindrata superiore a 1.600 c.c. o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 c.c. immatricolati nei due anni antecedenti la richiesta (fatti salvi autoveicoli e motoveicoli per persone con disabilità). La misura voluta dal M5S prevedrà, a regime, un totale di 8,5 miliardi di spesa: tra questi, 1,64 miliardi saranno per i nuclei composti da una sola persona (387.000 in totale, pari a un quarto del totale) e 1,4 miliardi per le 198.000 famiglie coinvolte con cinque componenti o più. La carta Rdc non potrà essere utilizzata per spese relative al gioco d'azzardo, e per gestirla vengono istituite due piattaforme informatiche: il Siupl, per il coordinamento dei centri per l'impiego, e il Siuss, per il coordinamento dei comuni. Ai beneficiari del Rdc sono estese le agevolazioni sulle tariffe elettriche e del gas per le famiglie svantaggiate. Si potrà beneficiare del nuovo sostegno al reddito "per un periodo continuativo non superiore a 18 mesi" rinnovabile "previa sospensione dell'erogazione per un mese prima di ciascun rinnovo". Passati 12 mesi, senza nessuna offerta di lavoro, la prima offerta può arrivare dentro 250 km.

I nuclei beneficiari del reddito di cittadinanza si trovano al 47% al Centro Nord e per il restante 53% al Sud e nelle Isole. Lo si legge nella bozza di dl inviato dal ministero del Lavoro a Palazzo Chigi. "Il reddito di cittadinanza", ha detto, "servirà per aiutare chi è in difficoltà e per agevolare il reinserimento lavorativo". Se il servizio sarà migliorato, saremo i primi a votare il reddito di cittadinanza, ma i correttivi, al momento, mi sembrano indispensabili. Si legge nella bozza del decreto.

Potrà rifiutare fino a un massimo di tre offerte, pena la decadenza del sussidio e ognuna di queste sarà legata a delle precise indicazioni rispetto alla distanza tra la residenza e la sede del lavoro. E' quanto prevede l'ultima bozza del decreto.

More news: Maradona "scomparso", il suo legale interviene e fa il punto della situazione

Il reddito di cittadinanza dura 18 mesi e potrà essere rinnovato per ulteriori 18 mesi.

Dal 1 aprile scattano i nuovi pensionamenti con "quota 100", ovvero 62 anni di eta' e 38 di contributi minimi.

L'articolato è datato 4 gennaio e con correzioni marginali potrebbe andare in consiglio dei Ministri la prossima settimana. Le risorse calcolate presuppongono che l'avvio del reddito di cittadinanza avvenga il primo aprile prossimo. Una data che però sembra anche in questo caso non coincidere con le ultime bozze circolate, tanto che diverse agenzie di stampa hanno indicato negli scorsi giorni la scadenza di aprile 2019 (con percezione dell'assegno dal mese successivo). Per reddito e pensione di cittadinanza nel 2019 saranno necessari 6,11 miliardi di euro.

Come questo: